Martedì 01 Agosto 2017 - 11:45

Strangola la fidanzata e va dalla polizia col corpo in auto

Francesco Mazzega, 34 anni della provincia di Pordenone, ha confessato subito dagli agenti. Nadia aveva solo 21 anni

In Questura IL Questore Marcello Cardona saluta gli agenti che ieri hanno bloccato l'aggressore della Stazione Centrale

"L'ho strangolata". Ha confessato subito Francesco Mazzega, 34 anni, di Spilimbergo, in provincia di Pordenone, presentandosi al commissariato di polizia con il cadavere della sua fidanzata in macchina. Lei, Nadia Orlando, soli 21 anni di Dignano, nell'Udinese, lavorava come lui nell'azienda specializzata in protesi ortopediche "Lima" di San Daniele del Friuli (Udine).

Stamattina i colleghi li aspettavano al lavoro, alle 9, come ogni mattina. Poi la notizia. Francesco l'ha ammazzata e si è costituiito al Comando della Polizia stradale di Palmanova, Udine. 
La Polstrada e la squadra mobile di Udine stanno portando avanti gli accertamenti. Sul posto anche il pm di turno, Letizia Puppa. 

Secondo gli investigatori del capoluogo friulano, il femminicidio sarebbe avvenuto nella serata di ieri e quindi Mazzega avrebbe viaggiato tutta la notte con la sua utilitaria scura, prima di presentarsi alla polizia stradale a poche decine di metri dal casello autostradale di Palmanova, sulla direttrice Udine-Trieste-Venezia.

Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Lifeline ancora in attesa invita Salvini a bordo: "Vieni qui, ci sono esseri umani"

Mailbombing sul sito della guardia costiera: "Riprendete i soccorsi"

Italo Calvino

Addio Chichita Calvino: la vedova di Italo morta a 93 anni

Era rimasta a fianco dello scrittore fino alla morte, avvenuta nel 1985 a Siena

Parco Sempione: tutti insieme senza muri

Saviano: "Via scorta? Salvini non conosce 'abc'. Io leader? Non serve"

Dal palco della Tavolata solidale al Parco Sempione a Milano, lo scrittore rinfocola la querelle