Venerdì 21 Aprile 2017 - 21:30

Ucciso collaboratore di al-Baghdadi in un raid in Siria

Rivelazione degli Usa: operazione militare il 6 aprile

Ucciso collaboratore di al-Baghdadi in un raid in Siria

Gli Stati Uniti hanno rivelato di avere compiuto il 6 aprile in Siria un'operazione militare segreta sul terreno per uccidere un membro dell'Isis ritenuto stretto collaboratore del leader Abu Bakr al-Baghdadi, che si ritiene sia legato all'attacco di Capodanno a una discoteca di Istanbul, in Turchia, in cui rimasero uccise 39 persone. Lo annuncia un portavoce del Comando centrale Usa, il colonnello John Thomas, spiegando che si tratta di Abdurakhmon Uzbeki, che si ritiene provenisse dall'Uzbekistan, e che l'operazione è avvenuta vicino Mayadin.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Militanti ceceni prendono in ostaggio oltre 1000 tra donne e bambini in una scuola a Ossezia, Russia

Russia, accoltella otto passanti: Isis rivendica l'attentato

L'assalitore è un giovane del posto le autorità russe avevano scartato la pista del terrorismo

Germania, arrestati due adolescenti per attacco a Wuppertal

La polizia cerca altri due uomini di 23 e 29 anni legati ai fatti

Attentato Barcellona, continua l'omaggio floreale per le vittime

Barcellona: "La cellula voleva colpire la Sagrada Familia"

Si tratterebbe di Younes Abouyaaqoub, cittadino marocchino di 22 anni. Identificata la terza vittima italoargentina, Carmen Lopardo

Mondiali 2014, allenamento della Nazionale portoghese

Brasile, turista italiano pugnalato e ucciso dopo festino: 3 arresti

L'omicidio è avvenuto nella Regione dei Grandi Laghi, a 180 chilometri nord di Rio