Domenica 11 Settembre 2016 - 09:30

Ucciso a coltellate in sala slot a Milano: preso l'aggressore

La tragedia dopo una violenta lite tra i due, forse per questioni di gelosia

Omicidio alle slot machine

Un 46enne italiano pregiudicato è morto in ospedale, al San Raffaele, nella notte dopo essere stato accoltellato in una sala giochi di Bresso, in provincia di Milano, nella tarda serata di ieri. Preso il presunto aggressore: il movente, molto probabilmente, secondo i carabinieri, sarebbe legato alla gelosia nei confronti di una donna, 31 anni.
L'aggressore, che ha sferrato una coltellata, è un 56enne albanese pregiudicato. Dopo una breve fuga e il riconoscimento da parte di diversi testimoni e dalla donna, presente al momento dell'aggressione, è stato fermato dai carabinieri di Sesto San Giovanni.

Sono le 23.30 di ieri sera, quando l'uomo, armato di coltello, passa per caso dalla sala slot e riconosce, secondo quanto riferito dai militari dell'arma, il furgone dell'italiano. L'albanese entra nel locale, sferra nei confronti della vittima una coltellata dritta al cuore, sotto gli occhi di diverse persone, tra cui la donna, e scappa.  Non sembra ci sia stato un diverbio alla base dell'episodio. Il 118 e i carabinieri intervengono immediatamente. Il 46enne viene portato in condizione critiche all'ospedale, dove muore dopo circa un'ora e mezza. Il 56enne è stato rintracciato nel giro di poco tempo nei dintorni. Trovata anche l'arma del delitto, ovvero un coltello, lasciato ai piedi di un albero.

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ritrovamento di resti di un corpo umano in un cassonetto della spazzatura in Via Guido Reni

Roma, convalida fermo all'uomo che ha fatto a pezzi la sorella

L'avvocato di Maurizio Diotallevi: "Non c'è stata nessuna premeditazione"

Ritrovamento di resti di un corpo umano in un cassonetto della spazzatura in Via Guido Reni

Donna fatta a pezzi e buttata dentro diversi cassonetti

L'uomo, italiano sulla sessantina, è stato identificato e fermato grazie ai video delle telecamere di sicurezza

Roma, pullman incastrato sotto un ponte: 18 feriti, 3 gravi

Roma, pullman incastrato sotto un ponte: 18 feriti, 3 sono gravi

In codice rosso un bambino di 10 anni ricoverato per trauma cranico

Foto pubblicata sul profilo fb di Vanity Dance Studio

Roma, scritte omofobe su scuola di danza: "Minacce continue"

I gestori del Vanity Dance Studio denunciano l'accaduto. Solidarietà dal vicesindaco Bergamo