Giovedì 11 Maggio 2017 - 08:45

Ubi Banca, 1.569 esuberi dopo l'acquisizione di tre 'good bank'

L'operazione dovrebbe permettere all'istituto di ottenere risparmi operativi per 200 milioni di euro nel 2020

Ubi Banca

L'aggiornamento del piano industriale di Ubi Banca, dopo l'acquisizione delle tre 'good bank' Nuova Banche Marche, Nuova Banca dell'Etruria e Nuova Cassa di Risparmio di Chieti prevede 1.569 esuberi, pari a un calo dell'organico del 32% rispetto al perimetro 2016 delle 'banche ponte'. L'operazione - si legge in una nota - dovrebbe permettere alla banca di ottenere risparmi operativi per 200 milioni di euro nel 2020 nel confronto con lo scorso anno.

Nell'arco del piano Ubi chiuderà circa 370 sportelli, di cui circa 140 nel perimetro delle tre banche acquisite e la ristrutturazione di circa 700 filiali, con l'implementazione di precisi formati (Filiali Flagship, Full, Light) con specifici moduli mirati a migliorare il presidio del territorio e la migrazione verso i canali digitali.

Le proiezioni di piano industriale per la 'Combined Entity' confermano i ratio di redditività e di solidità patrimoniale al 2020, e la creazione di valore industriale. Si tratta di: utile netto pari a circa 1,12 miliardi di euro; Rote a circa 12%; Cet1 maggiore del 13% (includendo 400 milioni di euro di aumento di capitale Ubi); Cost / Income pari al 52,8% (includendo gli oneri di ristrutturazione); Texas ratio pari a 86,8%. È previsto un piano di incorporazione delle 3 bridge banks "estremamente rapido", afferma Ubi, con la prima migrazione entro fine ottobre (Nuova Banca delle Marche e CR Loreto). L'acquisizione da parte di Ubi Banca delle 3 Bridge Banks, appena conclusa, rappresenta la prima transazione autorizzata da Bruxelles per la gestione di situazioni di crisi in Italia.

UTILE NETTO A 67 MILIONI. Ubi Banca ha chiuso il primo trimestre del 2017 con un utile netto consolidato a 67 milioni di euro, in crescita del 59,4% rispetto ai 42,1 milioni del primo trimestre del 2016. I risultati sono stati raggiunti nonostante un'ulteriore svalutazione del Fondo Atlante per 13,5 milioni netti, oneri relativi al progetto banca unica per 4,6 milioni netti e spese progettuali relative alle 'banche ponte' per 1,1 milioni netti.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

La testata Automotive News aveva parlato dell'interesse di diversi produttori cinesi per Fiat Chrysler Automobiles

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% annuo

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% su anno

Era dal secondo trimestre del 2011 che il Pil non segnava una crescita così significativa. Genitloni: "Meglio delle pevisioni"

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

Anche dopo le proteste di animalisti e vegani, la Bank of England ha deciso che non modificherà la composizione del polimero 'incriminato'

Torino, disoccupata si dà fuoco

Allarme della Ragioneria: Se salta limite 67 anni pensioni a rischio

Anche la semplice limitazione degli automatismi di accesso alla pensione determinerebbero un indebolimento del sistema pensionistico italiano