Venerdì 16 Settembre 2011 - 06:35

Tutte le serate hot del premier

Berlusconi

Bari, 16 set. (LaPresse) - Non sono state deluse le attese per le carte sulle intercettazioni che sono arrivate ieri alla procura di Bari sul caso escort - Tarantini. "Erano in 11 e io me ne sono fatte solo 8 perché non potevo fare di più... Non si può arrivare a tutto. Però stamattina mi sento bene, sono contento della mia capacità di resistenza agli assedi della vita", è la frase bomba che emerge dal lungo fascicolo e che riporta una chiacchierata telefonica fra il premier e l'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini, risalente al primo gennaio 2009.

Nel materiale probatorio che la procura ha messo a disposizione degli avvocati si leggono altri stralci che stanno già facendo il giro del web: "Queste non vanno via nemmeno con le cannonate. Il prezzo è buono, il vitto anche. Sai ieri sono stato sulle automobiline tre ore, hanno fatto le gare e non le tiravi più giù". Tarantini domanda: "Ma quante ragazze ci sono?" e Berlusconi risponde: "40". Tarantini: "Tutte sono venute". Berlusconi: "No... tutte no. Erano 67 quelle, intanto ho comprato una casa qua vicino, per ampliare i posti. Dodici posti in più".

Sempre secondo quanto emerge dai fascicoli alla procura di Bari, Tarantini così si rivolse a Berlusconi il 26 novembre 2008, dopo che il presidente del consiglio l'aveva informato di dover partire improvvisamente per Milano con l'aereo presidenziale: "Se ci dà mezzora arriviamo e poi partiamo tutti insieme sull'aereo presidenziale per Milano". La guardia di finanza annota nei verbali depositati ieri dalla procura, che effettivamente Tarantini raggiunse poi Palazzo Grazioli e di lì con Berlusconi andò all'aeroporto. Con lui Marystelle Garcia Polanco e altre ragazze non precisate. Giunti a Milano, come Tarantini ha riferito alla moglie, saltò la serata con Berlusconi e quindi Tarantini si ritrovò a trascorre la serata all'hotel Principi di Savoia di Milano condividendo la camera con la modella. L'indomani Tarantini lasciò l'albergo lasciando il compenso pattuito con la Polanco alla reception.

Altra intercettazione, altro scandalo: il 5 dicembre 2008 Berlusconi e Tarantini organizzano una serata romana. Berlusconi: "Se hai ancora una, due o tre ragazze da portare... Non prenderle alte come fa questo qua di Milano, perché noi non siamo alti. Devono essere tutti come la Graziana (Capone, ndr)". Tarantini: "Va bene, due o tre ne porto". Pochi giorni prima. il 20 novembre, Tarantini chiese al premier: "Ma lei mi deve spiegare una cosa, alle donne lei cosa fa?". Berlusconi ridendo risponde: "Come cosa faccio". E Tarantini lo incalzò dicendo: "In tanti anni di amici e frequentazioni, non ho mai visto uno che fa impazzire così le donne".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

Aquarius attracca a Malta: migranti accolti da sei Paesi Ue

Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

Israele, Benjamin Netanyahu in conferenza stampa

Distensione in Medioriente: Israele riapre passaggio merci verso Gaza

Segnale di temporaneo disgelo tra le parti in conflitto. Ma la tregua vera è ancora lontana

Survivor voice Europa - Incontro internazionale delle vittime dei preti pedofili

Preti pedofili, 70 anni di abusi in Pennsylvania coperti dalla Chiesa

Un Grand giurì ha riconosciuto la colpa di 300 sacerdoti su oltre mille bambini