Martedì 17 Maggio 2016 - 14:15

Tusk: Boris Johnson con la frase su Hitler ha superato il limite

Il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk ha criticato duramente l'ex sindaco di Londra

 Donald Tusk

Boris Johnson ha "oltrepassato il limite" quando ha fatto il "pericoloso" paragone tra Bruxelles e Adolf Hitler. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, criticando l'ex sindaco di Londra per "l'amnesia politica" dimostrata con la sua controversa affermazione, in cui ha paragonato l'Unione europea a Hitler a proposito di piani per controllare il continente. In conferenza stampa a Copenhagen, Tusk ha detto di non poter "restare in silenzio" di fronte ai commenti di un politico così "influente".

"Tesi così assurde dovrebbero essere fiduciosamente ignorate, se non sono fossero state formulate da uno dei più influenti politici del partito al potere. Johnson ha superato i limiti del discorso razionale, dimostrando amnesia politica, in qualche modo esprimendo il pensiero e le emozioni di molti europei, non solo dell'Ue. In nessun modo, tuttavia, ciò può essere una scusa per questo pericoloso blackout".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione