Lunedì 17 Aprile 2017 - 17:45

Turchia, scontro su validità voto. Osce: Violati standard democratici

Erdogan ha vinto di un soffio il referendum. L'opposizione chiede l'annullamento del risultato

Referendum in Turchia, l'opposizione non ci sta: chiesto l'annullamento del risultato

Bulent Tezcan, vice presidente del Partito popolare repubblicano(Chp) in Turchia, chiede l'annullamento del risultato del referendum costituzionale di ieri, annunciando che se necessario lo porterà davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo. Tezcan ha riferito che il partito ha ricevuto denunce da molte regioni, secondo cui degli elettori non avrebbero potuto votare con la dovuta segretezza e alcune schede sarebbero state conteggiate in segreto. Inoltre, secondo il leader dell'opposizione, la decisione di accettare anche le schede senza timbro è illegale.

L'Alto consiglio elettorale turco (YSK) aveva fatto sapere invece che le schede sono da considerare valide anche senza timbro, precisando che già in passato il governo le aveva ritenute ammissibili.

 

Loading the player...

Nel voto di ieri il fronte favorevole alla riforma costituzionale si è attestato al 51,36%, rispetto al 48,64% del 'no'. "Ci sarà un'unica bandiera, un'unica nazione e soprattutto un unico popolo", ha dichiarato il presidente turco nel discorso tenuto in serata, lanciando poi un messaggio rivolto anche all'esterno: "Soprattutto Paesi che consideriamo alleati dovrebbero rispettare le nostre scelte". 

"Contesteremo 2/3 delle schede. I nostri dati indicano una manipolazione nell'intervallo del 3-4%", aveva affermato ieri il partito filo-curdo Hdp, "finché le nostre obiezioni non riceveranno piena risposta, il risultato del referendum non è definitivo". Sulla stessa linea anche il principale partito d'opposizione, il Partito Popolare Repubblicano (Chp).

Dall'Osce arriva un cartellino giallo sulla votazione di ieri. Tana de Zulueta, a capo della missione dell'Osce in Turchia, ha spiegato che il referendum costituzionale non rispetta gli standard democratici, a causa della "mancanza di imparzialità" che ha fatto sì che il "campo di gioco non fosse tutto allo stesso livello". Cezar Florin Preda, leader del team dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, ha dichiarato: "In generale, il referendum non ha rispettato le norme del Consiglio d'Europa".  Erdogan ha replicato invitando gli osservatori elettorali internazionali a "saper stare al loro posto".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, i 12 membri della cellula: morti, arrestati, in fuga

La capacità di nuocere della cellula è stata "neutralizzata"

Barcellona: morto Julian, australiano di 7 anni dato per disperso

I media spagnoli avevano confermato che il bimbo era stato trasportato in ospedale ed era solo ferito

Papa Francesco all'Angelus domenicale

Terrorismo, Papa: Dio liberi mondo da violenza disumana

Papa Francesco torna a far sentire la sua voce contro gli attacchi terroristici degli ultimi giorni

Attentato Barcellona, cordoglio sulla Rambla: misure di sicurezza rafforzate

Barcellona, messa per le vittime della strage alla Sagrada Familia

Messa concelebrata dall'arcivescovo e dal cardinale di Barcellona. Ritrovata la moto del killer della Rambla