Lunedì 18 Luglio 2016 - 17:00

Turchia, imposto il divieto di espatrio ai dipendenti pubblici

Lo riferisce l'emittente turca Ntv, spiegando che la nuova misura è stata comunicata a tutti gli enti

Turchia, imposto il divieto di espatrio ai dipendenti pubblici

Le autorità turche hanno imposto che solo i funzionari in possesso di un'autorizzazione esplicita dei superiori potranno viaggiare all'estero, nell'ambito di un'operazione per localizzare i sostenitori del predicatore islamista Fethullah Gülen, che il governo accusa di essere dietro al fallito colpo di Stato del 15 luglio. Lo riferisce l'emittente turca Ntv, spiegando che la nuova misura è stata comunicata a tutti gli enti pubblici e che, in pratica, è stato impedito l'espatrio all'estero degli impiegati pubblici. I media turchi avevano informato precedentemente di rigidi controlli negli aeroporti del Paese, che colpiscono soprattutto chi è in possesso dei cosiddetti passaporti verdi e grigi, un tipo di documentazione che ricevono i funzionari di livello più alto dell'amministrazione per viaggiare in diversi Paesi senza visto.

Diverse persone coinvolte da questi controlli hanno dichiarato all'emittente CnnTürk che vengono inviati da un ufficio a un altro in aeroporto e che molti passeggeri stanno perdendo i voli prenotati. Anche il quotidiano Hürriyet assicura che i funzionari che presentano questo particolare tipo di passaporti vengono sottoposti a lunghe procedure di controllo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%