Venerdì 19 Febbraio 2016 - 19:00

Turchia, gruppo curdo Tak rivendica attacco Ankara

Nell'attentato che ha colpito un convoglio militare sono rimaste uccise 28 persone

Ankara, autobomba contro convoglio di militari

Un gruppo militare curdo, il Kurdistan Freedom Hawks (Tak), ha rivendicato l'attacco nel centro di Ankara che ha ucciso 28 persone. Lo rende noto lo stesso gruppo sul proprio sito. Tak, un tempo legato al Pkk e ora indipendente dal 2005, ha scritto che l'attentato con un'autobomba è stato una risposta alle politiche contro i curdi del presidente Recep Tayyip Erdogan, ribadendo che avrebbe continuato i loro attacchi.

I militanti hanno rivelato che l'attentatore era un ragazzo di 26 anni, cittadino turco nato nella città orientale di Van. Il gruppo recentemente aveva rivendicato l'attacco con colpi di mortaio contro il secondo aeroporto di Istanbul a dicembre.

Sia il Pkk che Tak sono considerate organizzazioni terroristiche da Ankara e dagli Stati Uniti.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

Ancora un'incognita il sesso del nuovo membro della famiglia

Malta, autobomba uccide la giornalista Daphne Caruana Galizi

Giornalista uccisa a Malta, il figlio: "È colpa dello Stato corrotto"

Il giovane racconta "l'inferno" che ha visto quando è accorso sul luogo dell'esplosione

Fighters of Syrian Democratic Forces gesture the "V" sign at the frontline in Raqqa

"Raqqa è libera": i curdi si riprendono la capitale dell'Isis

La roccaforte dello Stato islamico espugnata con l'aiuto degli Usa

Malta, autobomba uccide la giornalista Daphne Caruana Galizi

"Giustizia per Daphne": proteste ai tribunali per la giornalista uccisa a Malta

Atteso l'arrivo di agenti dell'Fbi, la cui collaborazione alle indagini è stata richiesta dalle autorità dell'isola