Venerdì 26 Agosto 2016 - 08:45

Turchia, autobomba contro polizia Cizre: 11 morti e 78 feriti

Il Pkk rivendica l'attentato

Turchia, bomba nella provincia sud-orientale turca di Sirnak

Sale a undici il bilancio delle persone uccise dall'esplosione di un'autobomba contro una stazione della polizia a Cizre, in Turchia, mentre i feriti sono 78. L'emittente Ntv ha mostrato alte colonne di fumo dal luogo in cui si trovava il posto di blocco colpito. Cizre si trova nella provincia di Sirnak, al confine con Siria e Iraq, con vasta popolazione curda. L'agenzia stampa Anadolu ha accusato il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) di essere responsabile dell'attacco. Ieri il ministro dell'Interno Efkan Ala ha accusato il gruppo di aver attaccato un convoglio di auto in cui viaggiava il leader dell'opposizione Kemal Kilicdaroglu.

Il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) ha rivendicato la responsabilità dell'attacco alla stazione della polizia di Cizre, nella provincia turca di Sirnak. Lo ha riferito un sito web vicino al gruppo.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Le restrizioni contenute nel bando riguardano i cittadini di Iran, Libia, Siria, Yemen, Somalia, Ciad e Corea del Nord

Barcellona, proteste contro l'arresto di due leader indipendentisti

Catalogna ribadisce: "Dialogo". Proteste contro l'arresto dei leader indipendentisti

Intanto s'avvicina la scadenza di giovedì, giorno in cui Puigdemont è chiamato a fare chiarezza sulla dichiarazione d'indipendenza

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

Ancora un'incognita il sesso del nuovo membro della famiglia