Mercoledì 20 Luglio 2016 - 13:30

Turchia, altre purghe: 99 generali incriminati per fallito golpe

Divieto di espatrio per gli accademici, sospesi 900 poliziotti. Raid contro Pkk

Turchia, altre purghe: 99 generali incriminati per fallito golpe

Le autorità turche hanno incriminato formalmente 99 dei 260 generali del Paese, per il loro presunto ruolo nel fallito golpe militare. Lo hanno fatto sapere fonti ufficiali turche.

ACCADEMICI  SENZA ESPATRIO. La Turchia ha oggi vietato a tutti gli accademici di uscire dal Paese, sino a nuovo ordine. Lo ha riferito l'emittente statale Trt, nuova misura a seguito del fallito golpe.  Il Consiglio per l'educazione superiore ha sospeso quattro rettori universitari. Ieri lo stesso Consiglio aveva chiesto le dimissioni dei 1.577 rettori di tutte le università del Paese, mentre il ministero dell'Educazione ha revocato le licenze di 21mila insegnanti delle scuole private.

900 AGENTI SOSPESI. Novecento agenti sono stati sospesi dalla polizia di Ankara, per il sospetto che siano legati al movimento del religioso turco in auto-esilio negli Stati Uniti, Fethullah Gulen. Lo hanno fatto sapere fonti ufficiali. Il presidente turco, Recep Tayyp Erdogan, e il suo governo accusano Gulen di aver orchestrato il fallito colpo di stato della scorsa settimana. Gulen ha più volte negato di essere coinvolto.

BOMBE CONTRO I TURCHI. L'aviazione militare turca ha condotto attacchi aerei contro il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) nel nord dell'Iraq, uccidendo 20 combattenti. Lo ha riferito Ntv, citando le forze armate. Si tratta delle prime operazioni militari dopo il fallito colpo di Stato.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Regno Unito, allarme in base Usa: auto contro barriere, un arresto

La struttura a Mildenhall è stata posta in lockdown

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Vantaggi fiscali illeciti a Ikea. L'Unione Europea indaga sull'Olanda

Due norme fiscali avrebbero favorito il colosso svedese dei mobili nei confronti della concorrenza. Ricavi spostati in Lussemburgo e Liechtenstein

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, raid Israele su obiettivi Hamas in Striscia Gaza

L'attacco in seguito ai razzi lanciati dalla zona palestinese

Libano, autista Uber confessa: "Ho ucciso la diplomatica britannica". Arrestato

Incastrato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza stradali, che hanno filmato la sua auto