Venerdì 21 Aprile 2017 - 11:30

Turchia, Alfano: Del Grande sta bene, ma è in sciopero della fame

Oggi il giornalista ha incontrato il suo legale e il console italiano

Turchia, Alfano: Del Grande sta bene, ma è in sciopero della fame

"Ci risulta che Gabriele Del Grande stia bene e stia facendo uno sciopero della fame nutrendosi solamente di liquidi, ha comunque l'assistenza di un medico che ho richiesto e ottenuto dalle autorità turche". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano alla Farnesina. 

Oggi, nel centro di detenzione amministrativa di Mugla, sulla costa dell'Egeo, si svolge l'incontro tra il giornalista lucchese, fermato il 9 aprile al confine con la Siria, e il suo legale turco accompagnato dal console italiano a Smirne, Luigi Iannuzzi. Del Grande non aveva ancora avuto modo di incontrare un legale. Gli amici e i familiari di Gabriele, sulla pagina Facebook 'Io sto con la sposa', dicono di essere "con il fiato sospeso" in attesa di conoscere l'esito dell'incontro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio