Martedì 15 Novembre 2016 - 14:45

Usa, Trump rivoluzionerà i trattati sul libero scambio

Obama in Grecia: "Stop all'austerità, necessario un alleviamento del debito per contribuire a ripristinare la crescita"

Trump rivoluzionerà i trattati di libero scambio

Il presidente eletto Donald Trump inizierà il processo di modifica dei trattati commerciali dal primo giorno della sua amministrazione. Lo rivela una bozza di documento ottenuta da Cnn, riservata al team che si occupa dell'insediamento del repubblicano. Il piano stila l'ossatura delle politiche commerciali per i primi 200 giorni della presidenza, sebbene vi sia precisato che le linee elencate sono "a solo scopo di discussione". Ma rivela che il 'transitional team' di Trump ha sviluppato un programma per l'amministrazione basato sul lavoro pre-elettorale e sulle promesse della campagna. "Il piano commerciale di Trump rompe con le ali globaliste sia dei repubblicani, sia dei democratici", afferma la bozza.

LEGGI ANCHE Nuova squadra Trump: Giuliani verso dipartimento di Stato

"L'amministrazione Trump ribalterà decenni di politiche commerciali conciliatorie. Nuovi accordi commerciali saranno negoziati nell'interesse prima dei lavoratori e delle compagnie statunitensi", prosegue. Cinque i punti su cui si basa il piano: rinegoziare o revocare l'Accordo nordamericano per il libero scambio Nafta; fermare l'accordo Trans Pacific Partnership (Ttp); fermare "le importazioni scorrette"; bloccare "le pratiche commerciali sleali"; negoziare in modo bilaterale accordi commerciali.

TIFOSO NATO. Donald Trump è "un grande tifoso della Nato". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, prima del vertice dei ministri della Difesa europei a Bruxelles. "Una Nato forte - ha aggiunto - è importante per l'Europa ma anche per gli Stati Uniti".

LEGGI ANCHE Tutti contro Bannon, stratega di Trump. Ira di ebrei e musulmani

OBAMA IN GRECIA. "E' necessario un alleviamento del debito per contribuire a ripristinare la crescita, l'austerità da sola non genera prosperità". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ad Atene all'inizio della sua riunione con il primo ministro greco, Alexis Tsipras. Obama ha anche elogiato Tsipras, il governo e il popolo greci per gli sforzi fatti per superare la crisi: "Le riforme non sono state facili, ma necessarie per rendere la Grecia più competitiva". Tsipras da parte sua ha sottolineato che Atene ha difeso negli anni i valori di libertà, democrazia, uguaglianza e diritti umani: "Nonostante tutte le difficoltà, siamo riusciti a restare in piedi difendendo i nostri valori. Spero che molto presto il duro lavoro e i sacrifici del popolo ottengano risposta positiva nei negoziati sulla crisi del debito". Obama e Tsipras si sono poi ritirati per colloqui privati, a cui seguirà una conferenza stampa. Atene è la prima tappa dell'ultimo viaggio internazionale di Obama come presidente americano.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Obama incontra Trump nello Studio Ovale della Casa Bianca

Telefonata Trump-Taiwan: Cina furiosa, interviene Obama

E' il primo contatto a questi livelli dal 1979

Austria vota per le presidenziali: test su populismo in Ue

Austria vota per le presidenziali: test su populismo in Ue

Urne aperte domenica per ripetere le elezioni, sfida Hofer-Van der Bellen

Chi è 'Cane pazzo': Mattis, il generale che guiderà il Pentagono

Chi è 'Cane pazzo': il generale che guiderà Pentagono

Per Trump è il personaggio che più si avvicina al generale George Patton

Francia, l'annuncio di Hollande: Nell'interesse del Paese non mi ricandido a presidenziali

Francia, annuncio di Hollande: Non mi ricandido a presidenziali

"Come socialista non posso accettare la dispersione della sinistra". I sondaggi preferiscono Valls