Sabato 06 Gennaio 2018 - 14:30

Trump replica al libro di Wolff: "Non sono intelligente, sono un genio molto stabile"

Prosegue la polemica con l'autore del controverso volume, uscito in anticipo nonostante l'ira del presidente

"Non sono intelligente, sono un genio ...e un genio molto stabile" mentalmente. Così su Twitter il presidente Usa, Donald Trump, reagisce ai dubbi sulla sua salute mentale sollevati nel libro di Michael Wolff uscito ieri, 'Fire and fury: inside the Trump White House'.

"Ora che la collusione con la Russia, dopo un anno di intensa analisi, si è rivelata una totale bufala, i democratici e i loro cagnolini da salotto, i media mainstream di fake news, stanno tirando fuori il vecchio libretto Ronald Reagan e gridando su stabilità mentale e intelligenza", scrive Trump.

 

Il riferimento è alle accuse che alcuni organi di stampa fecero al 40esimo presidente degli Stati Uniti nel 1987. Ma il Washington Post sottolinea come la copertura mediatica sulla senilità o su una presunta malattia mentale di Regan non fu poi così vasta e come, anzi, le supposizioni di quei giornali furono poi confermate nel 1994, quando all'ex presidente venne diagnosticato lA'lzheimer, e nel 2011, quando lo stesso figlio di Regan dichiarò che il padre "mostrava segni della malattia mentre occupava la Casa Bianca". 

Loading the player...

Trump continua sempre su Twitter: "In realtà in tutto la vita le mie due più grandi doti sono state la stabilità mentale e il fatto di essere davvero intelligente. Anche Hillary Clinton corrotta ha provato a giocare queste carte in modo duro e, come tutti sanno, ha fallito in modo spettacolare. Io, invece, sono passato da essere un uomo d'affari di GRANDE successo, a grande star televisiva a presidente degli Stati Uniti (al primo tentativo)". E conclude: "Penso che questo mi qualifichi non come intelligente, ma come genio...e un genio molto stabile".

 

 
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 2 morti, 7 feriti

Tre sono in gravi condizioni. Il fuoco è stato domato dopo due ore

Afghanistan, attacco all'hotel Intercontinental di Kabul: ostaggi e vittime

Un commando di 4 uomini armati ha preso d'assalto la struttura, due sono stati neutralizzato. Il quarto piano è in fiamme

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Perù, Papa da alluvionati Niño: "Proteggetevi anche da tempesta sicariato"

Francesco richiama all'unità: mani tese e compassione, perché "ci sono cose che non si improvvisano e tanto meno si comprano"