Sabato 22 Luglio 2017 - 20:30

Trump: NYT ha fatto fallire piano per uccidere al-Baghdadi

Nessun dettaglio su come il quotidiano avrebbe fatto fallire i piani Usa

Washington, gli appuntamenti del Presidente Donald Trump

 Il presidente americano, Donald Trump, ha accusato il quotidiano New York Times di aver fatto fallire il piano del suo governo per uccidere il leader dello Stato islamico, l'autoproclamato 'califfo' Abu Bakr al-Baghdadi. In un tweet, ha scritto: "Il fallito NYT ha fatto fallire il tentativo degli Usa di uccidere il terrorista più ricercato, al-Baghdadi. Ha messo i suoi interessi davanti a quelli della sicurezza nazionale".

 

Nessun dettaglio, tuttavia, su come la testata avrebbe fatto a far naufragare l'operazione militare o d'intelligence contro il capo del gruppo jihadista. Il tweet di Trump è arrivato pochi minuti dopo che l'emittente conservatrice televisiva Fox News ha diffuso una notizia che includeva commenti su al-Baghdadi di un comandante statunitense, il generale Tony Thomas, capo del comando delle operazioni speciali del Pentagono.

In conferenza al Foro della sicurezza di Aspen, in Colorado, Thomas ha detto che le forze americane erano "particolarmente vicine" a trovare al-Baghdadi a metà del 2015, dopo una operazione in cui riuscirono a raccogliere molte informazioni sull'Isis. "Avevamo una pista molto buona, ma sfortunatamente filtrò a un importante giornale nazionale circa una settimana dopo e quella pista sfumò", ha affermato. Per Fox News il generale si riferiva a una notizia apparsa sul NYT nel giugno 2015, secondo cui l'intelligence americana aveva raccolto "informazioni valide" nell'operazione, tra cui dati sul modo di operare del 'califfo'. Il quotidiano ha assicurato che il Pentagono non gli aveva presentato alcuna obiezione sull'articolo e che nessun altro funzionario americano si era lamentato in pubblico sinora.

La relazione di Trump con il NYT è difficile da quando il repubblicano è arrivato alla Casa Bianca, con accuse di notizie false e manipolate. Voci sulla morte di al-Baghdadi si sono rincorse più volte negli ultimi anni, la più recente diffusa dall'Osservatorio siriano dei diritti umani che ne ha dato notizia l'11 luglio. Solitamente affidabile, l'ong aveva citato come fonte "vertici di prima e seconda fila dell'Isis", ma il Pentagono ha poi fatto sapere che la notizia non è confermata e che al-Baghdadi viene considerato in vita fino a prova contraria

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump

Summit a Helsinki, Putin: "No interferenze in elezioni Usa". Trump: "Russiagate è una farsa"

Storico vertice nel palazzo presidenziale. Dal Russiagate alla Siria: tanti i nodi da sciogliere