Lunedì 02 Maggio 2016 - 13:15

Trump contro Cina: Con politiche commerciali stupra Usa

Trump ha detto di non essere "arrabbiato con Pechino" ma con i leader americani, a suo dire, "gravemente incompetenti"

Trump contro la Cina: Con politiche commerciali stupra gli Usa

"Non possiamo continuare a permettere alla Cina di stuprare il nostro Paese, ed è quello che stiamo facendo". Il candidato alla nomination repubblicana per le elezioni presidenziali statunitensi, Donald Trump, si scaglia contro Pechino durante un comizio elettorale a Fort Wayne, in Indiana. Il magnate newyorkese si riferiva alle relazioni commerciali tra i due Paesi. Secondo quanto riferito dalla Cnn, Trump ha più volte accusato la Cina di manipolare il mercato internazionale delle esportazioni per trarne vantaggi economici, affermando che in questo modo Pechino "uccide" il commercio americano.

"Cambieremo questa cosa, ne abbiamo le possibilità, non dimenticatelo", ha aggiunto il repubblicano. Ha poi dichiarato di non essere "arrabbiato con la Cina", bensì con i leader americani che ha accusato di essere "gravemente incompetenti".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Esplosione a Nyc, un arrestato: indossava giubbotto esplosivo

Tra la 42esima strada e la 8th Avenue. Evacuate le linee metro. L'attentatore rimasto ferito da un tubo-bomba

Russian President Vladimir Putin addresses officials of Rostec high-technology state corporation at the Novo-Ogaryovo state residence outside Moscow

Putin ordina il ritiro delle truppe russe dalla Siria

Il presidente ha avuto un colloquio a sorpresa con il suo omologo siriano Bashar al-Assad

Saudi Arabia's King Salman bin Abdulaziz Al Saud presides over a cabinet meeting in Riyadh

Nuova svolta in Arabia Saudita: riaprono i cinema dopo 35 anni

Dopo le donne alla guida, il re Salman decide di riaprire le sale cinematografiche vietate dagli anni '80

Ue-Israele, Mogherini riceve Netanyahu

Gerusalemme, Netanyahu: "È capitale Israele, anche Paesi Ue lo riconosceranno"

Il premier israeliano parla di fronte all'Unione Europea insieme all'alto rappresentante per gli Affari esteri Federica Mogherini