Lunedì 16 Gennaio 2017 - 10:30

Trump: Abrogherò l'Obamacare, ci sarà l'assicurazione per tutti

Il tycoon promette di sostituire la riforma sanitaria

Trump: Abrogherò l'Obamacare, ci sarà l'assicurazione per tutti

Donald Trump torna all'attacco contro l'Obamacare e in un'intervista al Washington Post, pubblicata nella notte, promette di sostituire la riforma sanitaria con un piano che garantirebbe l'assicurazione medica "per tutti". Nessun dettaglio dal presidente eletto, se non che il piano è quasi terminato e lui sarebbe pronto a presentarlo assieme ai leader del Congresso a maggioranza repubblicana, in attesa che Tom Price venga confermato nell'incarico di segretario alla Salute e ai servizi umani. Trump promette l'assicurazione per tutti. In passato, ha sottolineato, "c'era una filosofia secondo cui se non potevi pagarla non potevi averla. Questo con noi non accadrà". Il tycoon ha poi spiegato che prenderà di mira le ditte farmaceutiche sui costi dei medicinali e insisterà sul fatto che negozino direttamente con i piani del governo Medicare e Medicaid, a favore dei più anziani e dei più poveri. Venerdì i repubblicani alla Camera hanno fatto il primo passo per abrogare l'Affordable Care Act, meglio noto come Obamacare, nonostante i timori che non ci sia in realtà un piano pronto per sostituire la riforma.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: due morti e 13 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"