Giovedì 12 Maggio 2016 - 07:30

Truffa e disastro doloso: sotto sequestro tratto A3

Il provvedimento riguarda otto km di autostrada compresi tra Mileto e Rosarno

Truffa e disastro doloso: sequestrato tratto Salerno-Reggio Calabria

Disastro doloso, ipotesi di concessione di lavori in sub appalto senza autorizzazione della Stazione Appaltante, truffa aggravata ai danni di ente pubblico in relazione all'indebita percezione di pagamenti per smaltimento di rifiuti di lavorazione, attestato mediante falsa documentazione, falso materiale ed ideologico commessi nella redazione della contabilità lavori. Queste le ipotesi di reato emerse a carico di diversi indagati nel corso di indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, che hanno portato al sequestro preventivo di un tratto della Salerno-Reggio Calabria. 

Il sequestro, eseguito dai militari della compagnia della guardia di finanza di Vibo Valentia, ha riguardato il Tronco 3 - Tratto II, Lotto III dell'autostrada A3 (Salerno/Reggio Calabria) tra gli svincoli di Mileto (VV) e Rosarno (RC) per un tratto di circa 8 chilometri e mezzo (dal Km 369+800 al Km 378+500), di un tratto della strada provinciale SP 58, in corrispondenza del viadotto sul fiume Mesima (Mesima 4) di una strada interpoderale asservita ad un cantiere e di tutte le aree di rispetto adiacenti al citato tratto dell'A3.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: ipotesi rapina

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro. Indagano i caraninieri

Processo a carico di Marco Cappato, accusato di aiuto al suicidio per vicenda dj Fabo

Dj Fabo, Cappato: "Era mio dovere aiutarlo a morire"

L'esponente dei Radicali al processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio e per aver accompagnato in auto in Svizzera il 40enne milanese

Matteo Renzi visita la Tegim Telethon a Pozzuoli

Malattie rare: oltre 6mila patologie colpiscono 600mila italiani

Sono casi gravi, spesso letali, e spesso non esistono terapie disponibili