Martedì 31 Maggio 2016 - 10:00

Trovato l'accordo su Almaviva: salvati 3000 posti di lavoro

Esulta la viceministra Bellanova: "Lo avevo detto dalla prima trattativa che non avremmo lasciato sole 3000 persone"

Trovato l'accordo sulla vertenza Almaviva: salvi tremila posti di lavoro

Si chiude in maniera positiva la trattativa con l’azienda di call center, grazie alla mediazione del governo. L'accordo riesce così a salvare tremila posti di lavoro. A esultare, in mattinata, su Twitter è stata la viceministra dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova:  "Lo avevo detto dalla prima trattativa che non avremmo lasciato sole 3000persone. Salvi i posti di lavoro. Accordo siglato!". Così aveva sul suo profilo Twitter l'accordo raggiunto su lavoratori di Almaviva. 

L'accordo che scongiura i licenziamenti fa esultare anche il ministro del Lavoro Poletti. "Stanotte chiusa con un accordo la procedura dei licenziamenti in Almaviva. Adesso bisogna continuare a lavorare uniti per dare un futuro migliore ai call-center" ha commentato su Twitter commenta la chiusura della trattativa su  Almaviva.

 

 

"Dopo una lunga trattativa, accordo Almaviva firmato. Ottimo risultato per i lavoratori. Grazie a Teresa Bellanova per il suo impegno" ha invece scritto su Twitter il Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone in merito all'accordo raggiunto sulla vertenza Almaviva.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Wall Street il cuore dell'economia mondiale

Moody's mette sotto esame rating Italia: rischio retrocessione

Sotto la lente anche il contratto di governo M5S-Lega che include "potenziali costose misure su tasse e spesa, senza proposte chiare su come finanziarle"

Facebook and Instagram down

Antitrust, pubblicità occulta su Instagram sotto lente Garante

La conferma Giovanni Calabrò, direttore Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Antitrust, sessione del 13mo convegno a Treviso

Conte incontra le vittime delle banche, Calabrò (Antitrust): "Puntare su tutela"

Il direttore della Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato commenta la visita del premier incaricato ai risparmiatori truffati