Giovedì 14 Dicembre 2017 - 19:00

Trovato il corpo di Andrea La Rosa, ex calciatore. E' stato ucciso

Era scomparso un mese fa a Brugherio. Il cadavere nel bagagliaio di un'auto con a bordo due persone che sono state fermate

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

E' stato trovato dai carabinieri il corpo di Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C e direttore sportivo del Brugherio. Era scomparso un mese fa, lo scorso 16 dicembre, e la famiglia aveva subito denunciato la sua sparizione.

Oltre a La Rosa erano sparita la sua auto e il conto in banca era ripulito. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta, ipotizzando si trattasse di omicidio.

Il cadavere è stato trovato dai carabinieri nel bagagliaio di un'auto che viaggiava lungo la Milano-Meda, nel Monzese. A bordo del veicolo c'erano due persone, un uomo e una donna, che sono state fermate per accertamenti. Sono state portate negli uffici del Nucleo investigativo in via della Moscova, dove il pm Eugenio Fusco li sta interrogando.

La Rosa, socio di una azienda di consulenza e direttore sportivo del Brugherio calcio, poco prima di scomparire aveva detto ai giocatori e allo staff della squadra che aveva un appuntamento con una persona nella zona di viale Certosa. La Rosa era considerato una persona integerrima anche se, negli ultimi tempi, potrebbe aver avuto problemi causati da un prestito di denaro.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, crollato un pezzo della scenografia della Turandot al Regio

Torino, cade pezzo di scenografia al Teatro Regio: feriti due coristi

L'incidente durante il secondo atto della Turandot

Fontane prese d'assalto dai turisti

Cambia il clima: gli ultimi tre anni tra i più caldi di sempre

Uno studio OMM. Anche il 2017 si colloca ai livelli degli altri due confermando una tendenza. Forte il riscaldamento Artico

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello