Giovedì 17 Novembre 2016 - 11:00

Ue, trovato l'accordo sul bilancio, ma l'Italia si astiene

Tra i contenuti chiave dell'intesa maggior supporto per i giovani disoccupati e sostegno alle Pmi

Trovato accordo su bilancio Ue ma l'Italia si astiene. Gozi: Ottenute prime risposte

Maggior supporto per i giovani disoccupati e ulteriori fondi per incrementare le iniziative di sostegno alle Pmi, i progetti di infrastrutture di trasporto, la ricerca e l'Erasmus per mobilità degli studenti. Sono i contenuti chiave dell'accordo provvisorio sul bilancio Ue 2017 raggiunto stanotte in Consiglio, su cui però c'è stata l'astensione italiana. Dopo l'approvazione formale del documento da parte di deputati e Consiglio, il bilancio sarà votato in seduta plenaria nel mese di dicembre. L'impegno totale dell'Unione ammonta a 157,88 miliardi di euro, con 134,49 miliardi stanziati per pagamenti.

"In tempi turbolenti, è rassicurante che le istituzioni dell'Ue possono essere d'accordo, a tarda notte, ma in tempo, su un bilancio per l'Europa. Il Parlamento ha deciso di investire nel futuro con un accento particolare sui programmi orientati alla crescita e denaro extra per Erasmus e l'occupazione giovanile. Questo è ciò di cui l'Europa ha bisogno in questo momento", ha detto il presidente della commissione per i bilanci, Jean Arthuis.

LEGGI ANCHE Ue, Prodi al governo: Non si discute appartenenza all'Europa

GOZI: OTTENUTE PRIME RISPOSTE MA NOSTRA RISERVA RIMANE. "Sul bilancio 2017 si decide a maggioranza qualificata - dice a LaPresse Sandro Gozi, sottosegretario con delega agli Affari Europei - Rimane la riserva italiana sul pacchetto generale e in particolare sul bilancio multilaterale".

Come annunciato, spiega Gozi, "decideremo a dicembre se togliere il veto. Intanto stanotte abbiamo già ottenuto risposte su aumento dei fondi su Erasmus, piccole e medie imprese, e garanzie per i giovani. E' certamente un passo avanti anche se rimane comunque il nostro veto". Il sottosegretario ribadisce inoltre che "l'Italia" non "fa inutili polemiche con l'Europa". E sottolinea: "Noi ci stiamo battendo molto più di chi ci ha preceduto per spingere l'Europa a essere coerente con se stessa".

Intanto Renzi, nel corso della cerimonia per la firma del Patto per la città metropolitana di Cagliari, continua a chiedere "più attenzione all'Europa. Non si può continuare con la politica dell'austerità".

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Enrico Rossi e la Rivoluzione socialista: Non sono il nuovo Prodi

Enrico Rossi e la Rivoluzione socialista: Non sono il nuovo Prodi

Candidato alla segreteria Pd, il governatore toscano, parla a LaPresse della sua idea di politica

Forza Italia a Salvini: Berlusconi sostiene Prodi? Non merita risposta

Forza Italia a Salvini: Berlusconi sostiene Prodi? Non merita risposta

"Forza Italia considera l'alleanza di centro-destra un valore importante per il presente e per il futuro"

Panama papers, sono 700 gli italiani nel mirino del Fisco

Panama papers, sono 700 gli italiani nel mirino del Fisco

Dalle Agenzia delle Entrate parlano di "significativi risultati" dell'operazione