Mercoledì 07 Settembre 2016 - 11:45

Paura a Notre Dame: trovata automobile piena di esplosivi

Il proprietario è sulla watchlist dell'intelligence perché sospettato di radicalizzazione religiosa

Trovata auto con esplosivi vicino a Notre Dame a Parigi

Un auto, una Peugeot 607 senza targa, abbandonata e carica di bombole di gas, è stata trovata vicino alla cattedrale di Notre Dame, a Parigi. Lo riferisce il quotidiano Le Figaro sul suo sito, spiegando che la berlina è stata scoperta la notte tra sabato e domenica e che diverse persone sono già state fermate. La sezione antiterrorismo della sicurezza interna, che indaga sull'accaduto, ha trovato sei bombole piene e una vuota all'interno dell'auto; al momento del ritrovamento non c'era nessuno a bordo del mezzo. Secondo quanto si apprende le bombole non sarebbero state collegate ad alcun detonatore.

All'interno dell'auto sono stati trovati anche dei documenti scritti in arabo, come riferiscono fonti di polizia.

Il proprietario dell'auto, adesso in stato di fermo, è sulla watchlist dei servizi di intelligence in quanto sospettato di radicalizzazione religiosa. Oltre a lui, è stata fermata anche una donna di 29 anni, anche lei nota ai servizi di sicurezza.

Quando l'auto è stata ritrovata, su un tratto della riva della Senna noto come Quai de Montebello, aveva le quattro frecce d'emergenza accese.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Barack Obama alle Nelson Mandela Annual Lecture 2018

Al 'Mandela speech' Obama attacca Trump: "No a politica della paura"

L'ex presidente Usa, in Sudafrica in occasione dei 100 anni dalla nascita del leader antiapartheid, si è scagliato poi contro la politica degli "uomini forti"

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori