Mercoledì 01 Novembre 2017 - 23:00

Troppo Man City, il Napoli non ce la fa: 2-4. Ottavi a rischio

Gli uomini di Sarri cominciano bene (gol di Insigne), ma perdono Ghoulam e gli inglesi la ribaltano con Otamendi e Stones. Jorghino fa 2-2 (rigore) ma poi gli azzurri crollano

Napoli vs Manchester City - Champions League 2017/2018

Non bastano 20 minuti di grande calcio al Napoli di Sarri per battere il Manchester City, vittorioso al San Paolo per 4-2 grazie alle reti di Otamendi, Stones, Aguero e Sterling; inutili per gli azzurri le reti di Insigne e Jorginho su rigore, per una prestazione condizionata anche dal brutto infortunio incorso a Faouzi Ghoulam, uscito nel primo tempo per un forte distorsione al ginocchio, con possibile interessamento dei legamenti.

LA PERLA DI LORENZO - Nel primo tempo il Napoli parte subito forte schiacciando il City nella propria metà campo con un possesso palla rapido ed efficace, sfiorando anche il gol in più di un'occasione, trovandolo poi al minuto 20: grande azione dalla sinistra di Insigne, che chiede e ottiene il triangolo con Mertens, entra in area e batte Ederson con un destro a giro imparabile per il vantaggio dei partenopei.

OTAMENDI RISPONDE - La squadra di Sarri sembra in pieno possesso del pallino del gioco, poi alla mezz'ora perde per infortunio Ghoulam, sostituito da Maggio, una sostituzione che cambia l'inerzia della gara: il City alza la pressione e prima sfiora il pareggio con Aguero, poi lo trova al minuto 33 con un perfetto colpo di testa di Otamendi su cross di Gundogan, con Reina battuto. Il City fiuta l'occasione e, con il Napoli in forte difficoltà psicologica, attacca con grande determinazione sfiorando il 2-1 con un'incornata di Stones che si stampa sulla traversa. Il risultato resta in parità fino al termine della prima frazione.

ANCORA CITY - Pronti via, nel secondo tempo il Manchester City trova subito il gol del vantaggio da palla inattiva: calcio d'angolo di Sanè, colpo di testa del solito Stones e palla che, dopo aver colpito la traversa, finisce in rete per il vantaggio dei citizens. Gli azzurri non ci stanno e provano la reazione d'orgoglio con Lorenzo Insigne, che tenta la solita azione solitaria con il suo classico destro a giro che stavolta colpisce la traversa, con grande rammarico dei tifosi azzurri al San Paolo.

BOTTA E RISPOSTA - La squadra di Sarri è frastornata, ma al minuto 62 ha la grande occasione per riaprire il match: Albiol viene atterrato in area di rigore, l'arbitro tedesco Brych non ha dubbi e concede il penalty; dal dischetto va Jorginho, che con grande freddezza spiazza Ederson per il 2-2 azzurro. Ma la gioia è di breve durata: al 69' Hamsik perde una palla sanguinosa a metà campo e scatena il contropiede dei citizens, palla che arriva ad Aguero che a tu per tu con Reina non sbaglia per il nuovo vantaggio degli inglesi che chiude formalmente la partita.

STERLING LA CHIUDE - Forte del risultato il City addormenta il gioco con il consueto tiki-taka, cercando poi di pungere gli azzurri sulle vie esterne con Silva e soprattutto Sanè, spesso vittorioso nel duello con Maggio sulla fascia. Sarri prova a dare la scossa inserendo Ounas e Rog, ma è ancora la squadra di Guardiola a trovare la rete, stavolta con Sterling che finalizza un altro bel contropiede trovando la difesa partenopea completamente sguarnita. Finisce 2-4 per il City, un risultato che da un lato qualifica la squadra di Guardiola agli ottavi e dall'altro mette a serio rischio il passaggio ai gironi per il Napoli: colpa anche della vittoria sul Feyenoord dello Shakhtar, volato a quota 9 punti e ora a +6 dagli azzurri, che vedono allontanarsi sempre più gli ottavi di finale.

 

NAPOLI - MANCHESTER CITY: 2-4

Reti: Insigne 21', Otamendi 34', Stones 47', Jorginho rig. 62', Aguero 69', Sterling 92'

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam (dal 31' Maggio); Allan (dal 75' Rog), Jorginho (dal 82' Ounas), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri. In panchina: Sepe, Chiriches, Diawara, Zielinski.

MANCHESTER CITY (4-1-4-1): Ederson; Danilo, Stones, Otamendi, Delph; Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Gundogan (dal 70' David Silva), Sané (dal 90' Gabriel Jesus) ; Aguero (dal 74' Bernardo Silva). Allenatore: Guardiola. In panchina: Bravo, Walker, Mangala, Yaya Tourè, Gabriel Jesus. Arbitro: Felix Brych (Germania) Note: ammoniti Otamendi (M), Mertens (N).

Scritto da 
  • Vincenzo Guarcello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Napoli - Milan

Serie A, Insigne-Zielinski e il Napoli vola: Milan ko 2-1 al San Paolo

Una vittoria importantissima, che permette alla squadra di Sarri di tenere lontana la Roma, vittoriosa nel derby, e rinforzare il primato in vetta

Serie A - S.S.C. Napoli vs U.S. Sassuolo Calcio

Calcio, verso Napoli-Milan: Insigne, Suso e la sfida dei fantasisti

Una partita cruciale per entrambe le squadre con gli azzurri in vetta a +1 dalla Juve ma con Jorginho e Insigne ancora scottati dall'eliminazione dai Mondiali

Chievo Verona - Napoli

Hamsik: "Juventus sempre favorita. Ma il Napoli, ora ci crede"

Il capitano azzurro prepara la delicata partita casalinga col Milan: "Consapevoli che possiamo giocarcela fino alla fine"