Sabato 04 Febbraio 2017 - 23:00

Tris di Mertens e Hamsik, il Napoli asfalta il Bologna 7-1

Una prestazione scintillante della squadra di Sarri al Dall'Ara

Tris di Mertens e Hamsik, il Napoli asfalta il Bologna

E' un Napoli da record: la squadra di Maurizio Sarri travolge con un incredibile 7-1 il Bologna al Dall'Ara e almeno per 24 ore si porta al secondo posto in classifica alle spalle della Juventus davanti alla Roma. Una prestazione scintillante quella degli Azzurri, di fronte c'è da dire ad un Bologna imbarazzante. Protagonisti assoluti Dries Mertens e Marek Hamsik. Il belga con la tripletta di questa sera si porta a quota 16 gol in campionato, scavalcando in un colpo solo Icardi, Higuain e Dzeko. Hamsik a sua volta arriva a quota 9 gol, strizzando l'occhio alla doppia cifra e superando il mitico Sallustro nella classifica all time dei marcatori azzurri. Di Insigne la settima rete del Napoli, si toglie una soddisfazione anche Reina parando un rigore. Napoli che segna per la prima volta nella sua storia 7 gol in trasferta, battuto un record dei tempi di Maradona. Il Real Madrid deve iniziare a preoccuparsi.

Sarri vuole dimenticare in fretta il pari interno con il Palermo e schiera una formazione con Diawara in cabina di regia, affiancato da Zielinski e Hamsik. Il tridente offensivo è composto da Callejon, Mertens e Insigne. In panchina si rivede dopo quattro mesi Milik. Primo tempo ricchissimo di emozioni, con un Bologna molle e poco motivato vista la situazione ormai tranquilla di classifica. Per gli attaccanti del Napoli è una manna dal cielo poter scorrazzare indisturbati nelle praterie concesse dalle larghe maglie della difesa rossoblu. Dopo sei minuti gli azzurri sono già avanti di due gol: sblocca il risultato Hamsik con un colpo di testa in diagonale su cross di Callejon dalla destra. Dopo due minuti raddoppia Insigne, abile a finalizzare un micidiale contropiede innescato da una splendida apertura di Zielinski. Dopo il tris sfiorato da Callejon, il Bologna si desta dal torpore. I rossoblu hanno l'occasione di riaprire la partita con un rigore concesso per fallo di mani in area di Callejon. Dal dischetto, però, Destro si fa ipnotizzare da Reina. La partita diventa improvvisamente vibrante quando nel giro di cinque minuti vengono espulsi prima Callejon per doppia ammonizione e poi Masina per fallo su Mertens lanciato a rete. Sulla punizione dal limite il belga fulmina ancora Mirante per il 3-0. Sussulto d'orgoglio del Bologna che accorcia le distanze al 36' con un colpo di testa di Torosidis su respinta corta di Reina su tiro di Krejci. Prima dell'intervallo, però, ancora Mertens innescato dall'ottimo Zielinski infila in contropiede la rete del 4-1.

Il secondo tempo è poco più di un allenamento per la squadra di Sarri, pericolosa ancora in avvio con lo scatenato Mertens e con Hamsik. Il Bologna prova a salvare almeno l'onore, sfiorando la rete di nuovo con Torosidis. Il Napoli però quando attacca è devastante, con Hamsik e Mertens in serata di grazia. Lo slovacco firma la tripletta personale con altri due gol in meno di cinque minuti. Il primo è la fotografia della prestazione del Bologna: Gastaldello passa la palla a Mertens, il belga salta come birilli i difensori rossoblu e serve Hamsik che batte Mirante all'incrocio. Marekiaro si ripete poco dopo con un altro destro dal limite all'incrocio. Nel recupero è Mertens a chiudere i conti con la rete del definitivo 7-1. Bologna inguardabile.
 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Audi Cup, il Napoli batte 2-0 il Bayern Monaco

Audi Cup, il Napoli batte 2-0 il Bayern Monaco

Continua il periodo nero nelle amichevoli estive della formazione di Ancelotti

Roma, Mario Rui al Napoli: operazione da 9,25 milioni più bonus

Roma, Mario Rui al Napoli: operazione da 9,25 milioni più bonus

Il portoghese era arrivato in giallorosso nell'estate del 2016 collezionando 9 presenze

Bologna, Donadoni rinnova fino al 2019

Bologna, Donadoni rinnova fino al 2019

Continua il rapporto tra l'ex ct e i rossoblù

Maradona: Mi sono sentito cittadino di Napoli dal primo giorno

Maradona: Io cittadino di Napoli fin dal primo giorno

Domani il 'Pibe' verrà insignito della cittadinanza onoraria dal sindaco De Magistris