Venerdì 22 Luglio 2016 - 11:00

Trieste, si fingevano avvocati per truffare anziani: 2 arresti

Raccontavano di incidenti di familiari e per far evitare carcere chiedevano somme di denaro

Trieste, si fingevano avvocati per truffare anziani: 2 arresti

Si fingevano avvocati per truffare gli anziani, ma sono stati smascherati dalla polizia di Trieste e arrestati. Le indagini degli uomini della squadra mobile hanno accertato il duo, che aveva messo a segno svariate truffe ad anziani nel centro cittadini e in altre regioni del nord est. I due di origini campane si spacciavano per avvocati e si facevano annunciare da una telefonata alla vittima da parte di finti assicuratori o agenti delle forze dell'ordine. Raccontavano di un incidente stradale provocato da un familiare dell'anziano e per evitare il carcere chiedevano che fosse versata una consistente somma di denaro.

Sotto stress l'anziano consegnava ai truffatori i soldi o oggetti preziosi. Dopo l'ultima truffa perpetrata a Trieste il 20 luglio  gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato servizi ad ampio raggio, sin dalle prime ore dell'alba su vari caselli autostradali e vie di collegamento, che hanno consentito di localizzare l'autovettura usata dai malviventi e bloccarli dopo un'ultima truffa avvenuta a Portogruaro.

Le successive perquisizioni hanno permesso di recuperare tutta la refurtiva relativa alle truffe perpetrate a Trieste e Portogruaro,  nonché altri preziosi di provenienza illecita. La polizia ritiene che gli stessi siano gli autori di numerose truffe perpetrate, con il medesimo modus operandi, negli ultimi mesi tra Belluno, Gorizia, Padova, Pordenone, Treviso, Trieste, Venezia, ed altre città del  nord est.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: ipotesi rapina

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro. Indagano i caraninieri

Processo a carico di Marco Cappato, accusato di aiuto al suicidio per vicenda dj Fabo

Dj Fabo, Cappato: "Era mio dovere aiutarlo a morire"

L'esponente dei Radicali al processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio e per aver accompagnato in auto in Svizzera il 40enne milanese

Matteo Renzi visita la Tegim Telethon a Pozzuoli

Malattie rare: oltre 6mila patologie colpiscono 600mila italiani

Sono casi gravi, spesso letali, e spesso non esistono terapie disponibili