Mercoledì 27 Settembre 2017 - 19:45

Travaglio offende le persone con sindrome di down. La risposta virale di un papà

Il giornalista si è poi scusato, ma secondo alcuni ha solo peggiorato la situazione

Stefano Parisi ospite di Otto e Mezzo

“Andate pure avanti a trattarli come mongoloidi”, ha detto Marco Travaglio a Gianrico Carofiglio, durante la trasmissione Otto e Mezzo de La7 del 20 settembre, condotta da Lilli Gruber, per definire il modo con cui a suo parere vengono trattati gli elettori del Movimento 5 Stelle. Questa frase ha fatto il giro del web e indignato molti genitori di persone con Sindrome di Down.

Uno su tutti è Gianluca Marletta, insegnante di Catania, che ha risposto al giornalista pubblicando sul suo profilo Facebook una diretta di 20 minuti condotta insieme ai suoi figli, uno dei quali è affetto dalla sindrome di Down. "Forse ha usato questa parola come un insulto perché non conosce la realtà di cui parla e per questo la invitiamo a cena", dice Marletta.

 

Il suo video ha subito raggiunto numeri record: è stato visualizzato oltre 465mila volte e condiviso da oltre 9270mila persone. "Credo di non aver mai visto un video migliore in rete", "Travaglio sarà anche intelligente ma in quanto a rispetto dei suoi interlocutori deve ancora crescere e studiare lessico", "Travaglio ha vinto il tapiro": questi alcuni dei migliaia di commenti che hanno riempito il post. 

Nel frattempo si sono mossi anche Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas Onlus, e Coordown, entrambi chiedendo un intervento dell'Ordine dei giornalisti nonché le scuse di Travaglio. E le scuse sono arrivate sul Fatto Quotidiano, ma secondo alcuni hanno solo peggiorato le cose. "Nell’enfasi polemica con lo scrittore Gianrico Carofiglio, intendevo fargli notare che stava trattando assurdamente 8 milioni e rotti di elettori dei 5Stelle come altrettanti handicappati mentali che votano senza sapere quello che fanno. Non credo che, se avessi detto 'lei li scambia tutti per dei matti' o 'per dei dementi', avrei offeso i malati psichiatrici, o le persone affette da demenza, e i loro famigliari. Se però con le mie parole, rivolte a un interlocutore con cui stavo polemizzando e non certo alle persone affette da sindrome di Down, ho involontariamente offeso qualcuno, me ne scuso dal più profondo del cuore".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

E' morto Toto' Riina il 'capo dei capi'.Aveva 87 anni

Morte Riina, autopsia a Parma: presenti anche i consulenti della famiglia del boss

C'è anche la figlia Maria Concetta. Le sue condizioni si erano aggravate dopo due interventi chirurgici

Precipita un ultraleggero, due morti

Roma, precipita ultraleggero: morto il pilota

L'incidente a Pomezia. Sul posto i vigili del fuoco

Roma, prima puntata del nuovo ciclo del 'Maurizio Costanzo show'

Gli 'eroi' di Mattarella: dal pompiere che salvò Ciro alla miss sfregiata dall'ex

Il capo dello Stato ha conferito, motu proprio, trenta onorificenze al Merito della Repubblica Italiana

E' morto Toto' Riina il 'capo dei capi'.Aveva 87 anni

Totò Riina è morto: come cambia Cosa Nostra senza il Capo dei Capi

Senza Provenzano e 'u Curtu' la mafia è orfana, ma non sconfitta