Lunedì 21 Marzo 2016 - 11:45

Trapattoni: Buffon numero uno per qualità e longevità

Il portiere della Juve ha realizzato il nuovo record di imbattibilità in campionato in occasione del derby

Gigi Buffon

"Ad oggi possiamo dire che è il numero uno per longevità, qualità e personalità". Giovanni Trapattoni incorona Gianluigi Buffon, che ieri ha realizzato il nuovo record di imbattibilità in campionato in occasione derby tra Juventus e Torino. "Il portiere è uno dei ruoli più delicati, se commette un errore purtroppo fa perdere la squadra - ha proseguito ai microfoni Rai di 'Radio Anch'Io Sport' su Radio 1 - Facendo l'allenatore ti rendi conto che il portiere vale addirittura un 51%, dà garanzia e sicurezza e può sopperire a certe mancanze collettive". Facendo un confronto con Zoff, che Trapattoni ha allenato ai tempi della Juventus, l'allenatore lombardo ha ammesso che "è difficile fare un paragone, il portiere è più esposto oggi, sul piano dell'elasticità muscolare dico che Buffon ha qualcosa in più - ha concluso - Ma Zoff a suo tempo in quel calci è stato un monumento e un esempio, non solo per bravura e personalità".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A - Sampdoria vs Juventus

Dybala: "Juventino a vita? Non posso prometterlo"

L'attaccante argentino parla del suo sogno nel cassetto ("Il Pallone d'oro") di Buffon e di Messi

Sampdoria - Juventus

Juve, è caccia all'errore. All'origine della crisi disagi palpabili e troppi acquisti sbagliati

Con la Samp quarta sconfitta stagionale. Tanta confusione sotto il cielo. Allegri deve mettere ordine: a partire dal Barca

Serie A - Sampdoria vs Juventus

Buffon e l'addio al calcio: "Smetto a fine stagione, proverò a vincere la Champions"

Il portiere della Juventus e della Nazionale: "Non ho paura di ritirarmi. Sono curioso di ciò che mi riserverà la vita"

Sampdoria - Juventus

La crisi della Juve tra black out ed errori di mercato

Meno solida e affidabile, palesemente più vulnerabile. E 14 gol subiti in 13 partite sono un segnale a dir poco allarmante