Sabato 15 Luglio 2017 - 18:00

Tour, a Matthews la 14° tappa. Aru perde la maglia gialla

Torna leader il britannico Chris Froome

Ciclismo, Tour de France - 14° Tappa

Michael Matthews ha vinto la 14/a tappa del Tour de France, la Blagnac - Rodez di 181,5 km. L'australiano del Team Sunweb si è imposto in volata precedendo al traguardo il belga Greg Van Avermaet (Bmc), il norvegese Edvald Boasson Hagen (Dimension Data) e il belga Philippe Gilbert (Quick-Step Floors). Fabio Aru (Astana) perde la maglia gialla, che torna sulle spalle del britannico Chris Froome (Sky). Per Matthews secondo successo in carriera al Tour.

"Ho perso terreno nell'ultimo strappo, ero indietro, ho fatto un grande sforzo per riaccodarmi al gruppo poi quando hanno accelerato ho preso il buco. Sono rimasto chiuso e quando sono partito era troppo tardi. Sono situazioni di corsa. Oggi è capitata a me, potrò capitare a qualcun altro", ha commentato Aru. "L'importante è continuare per la propria strada", ha aggiunto ai microfoni di Raisport. "Avrei preferito tenerla, ma c'è un'ultima settimana molto impegnativa, non tutto è perduto. E' ancora tutto abbastanza aperto. Domani? Sarà una tappa abbastanza impegnativa, pensiamo a recuperare le forze".
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Giro dell’Appennino: Ciccone va in fuga, attacca e vince

Il ciclista di Chieti supera Amaro Antunes e Fausto Masnada allo sprint di Genova

Ancora la Quick Step. Bob Jungels vince a Liegi

Trionfo a sorpresa per il lussemburghese nella "Doyenne". Quinto Pozzovivo poi Gasparotto e Formolo. Nibali non regge nel finale

Ciclismo, giro dell’Appennino: Cunego cerca il tris prima dell’addio

La 79° edizione della classica italiana sarà una delle ultime corse per il veronese, vincitore del Giro 2004. Antonio Nibali guida gli Azzurri di Davide Cassani

Tour of the Alps, Sanchez trionfa a Lienz. Pinot si conferma leader della generale

Lo spagnolo scatta a due chilometri dall’arrivo e chiude davanti a Bennet e Bouwman. Distacchi invariati per la maglia ciclamino