Sabato 02 Dicembre 2017 - 23:15

Toro e Atalanta avanti a braccetto: Ilicic replica a N'Koulou

Per il Torino è il quarto pareggio consecutivo

Torino - Atalanta

Il mal di 'pareggite' non abbandona il Torino. I granata infilano il quarto segno 'X' di fila non andando oltre il pareggio casalingo contro l'Atalanta, in una gara che ha confermato i difetti di entrambe le squadre, ancora alla ricerca di una svolta alla loro stagione. Al vantaggio di N'Koulou di testa sul finire del primo tempo ha risposto Ilicic al 9' della ripresa.

Sia i granata che gli orobici salgono a 20 punti agganciando al settimo posto il gruppetto composto da Milan, Bologna e Chievo. La sensazione però è che attualmente per puntare all'Europa, obiettivo di ambedue le società, manchi ancora qualcosa. Il Torino, eccezionalmente con una divisa verde per omaggiate le vittime della tragedia aerea che ha colpito la Chapecoense, scende in campo con un 4-3-3 con Iago Falque, Ljajic e Belotti in attacco. Dalla parte opposta Gasperini ritrova dal 1' Spinazzola e si affida davanti alla coppia Gomez-Petagna, supportato da Kurtic.

I primi venti minuti di partita fotografano alla perfezione il momento delle due squadre in campionato: il Torino ha vinto appena una volta nelle ultime nove gare, l'Atalanta non coglie un successo in trasferta addirittura dalla scorsa stagione. Sono tanti infatti gli errori a livello tecnico da una parta e dall'altra. Ne viene fuori una partita ingarbugliata, molto spezzettata, in cui i due tecnici sono costretti a sbracciarsi e sgolarsi ripetutamente per richiamare i ventidue in campo.

 

Il primo squillo arriva così solo al 24', per altro su palla inattiva, con una punizione di Ljajic a lato di un soffio. Dalla parte opposta buona iniziativa di Kurtic sulla sinistra, la difesa granata in qualche modo rimedia concedendo solo un tiro dalla bandierina. Poco dopo la mezz'ora Ljajic si accende e regala un cioccolatino a Obi, il cui tiro cross viene respinto da Berisha, con buona pace di Iago che reclamava il pallone a centro area. L'estremo difensore è ancora decisivo proprio sul corner successivo quando Ljajic ingaggia un duello uno contro tutti riuscendo comunque a concludere verso lo specchio della porta. Il Toro dà segnali di vita e proprio sul gong passa. Calcio d'angolo di Ljajic e incornata vincente di N'Koulou, che prende l'ascensore e anticipa in uscita Berisha.

Nella ripresa Gasperini tenta di dare subito una scossa ai suoi inserendo Ilicic al posto di un evanescente Kurtic. La mossa si rivela azzeccata. Lo sloveno sporca subito i guantoni di Sirigu, fin lì inoperoso, costringendolo alla respinta su un tiro cross insidioso. Al 3' gli attaccanti granata combinano bene. Belotti vede nello spazio Iago Falque, che libera Ljajic dal limite dell'area. Il serbo viene però murato al momento del tiro. L'Atalanta opaca dei primi 45' è però un lontano ricordo e al 9' gli orobici trovano il pareggio. Splendido invito di Petagna per Ilicic, che scatta in posizione regolare e solo davanti al portiere non sbaglia calciando sotto la traversa. Gli ospiti prendono il coraggio, alzano di diversi metri il baricentro e mettono il Toro alle corde. Prima il solito Ilicic prova a sorprendere Sirigu da distanza siderale, poi ci prova Petagna che converge dalla destra ma calcia troppo centralmente.

Dopo qualche minuto d'affanno il Toro mette le corna fuori e torna a farsi vedere dalle parti di Berisha al 24' con una conclusione dalla distanza di Iago Falque che non spaventa il portiere albanese. Sul ribaltamento di fronte ben più insidiosa l'opportunità per Ilicic, che manca di un soffio di testa la sfera sull'ottimo suggerimento di Petagna.

Entrambi i tecnici dimostrano di voler vincere la partita e si giocano la carna Cornelius da un lato e Boyè dall'altro. È l'argentino però a entrare meglio in partita. Proprio il neoentrato al 31' libera Belotti, il cui diagonale termina a lato di un soffio. Nel finale entrambe le squadre provano a vincere: Sirigu salva i suoi con un doppio intervento su Spinazzola, l'Atalanta in pieno recupero chiede poi un rigore per un fallo dello stesso Sirigu su Gomez lanciato a rete, ma il Var interviene per segnalare il fuorigioco di partenza dell'argentino. Il risultato così non cambia più. Il Toro rinvia ancora una volta la vittoria davanti al proprio pubblico (che manca da fine ottobre), la 'Dea' l'appuntamento con il primo successo in trasferta in campionato.

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Genoa vs Atalanta

Atalanta corsara a Marassi: Ilicic e l'ex Masiello stendono Genoa

Tre punti fondamentali per i la banda Gasperini, mai sconfitto contro la sua ex squadra, in chiave rincorsa all'Europa

Lazio - Torino

Bel Toro a Roma, ma la Lazio è battuta (1-3) anche dal Var

Bella partita all'Olimpico. Bene i granata nel primo tempo. Ma un episodio condanna i biancoazzurri. Giacomelli: niente rigore e rosso a Immobile (mezza testata a Burdisso). Nella ripresa gol di Berenguer, Rincon, Luis Alberto e del ragazzino Edera

Toro - vecchie glorie al Tuttosport

Torino, addio a Giuseppe Bonetto, storico General Manager

L'annuncio della società. Aveva 83 anni. La squadra giocherà con l'Atalanta indossando la maglia della Chapecoense