Venerdì 10 Marzo 2017 - 15:30

Torna in Italia la bambina rapita dal papà siriano cinque anni fa

La piccola ora ha sette anni e fu portata dal genitore ad Aleppo

Torna in Italia la bambina rapita da papà siriano 5 anni fa

 "Con un volo partito da Istanbul, in arrivo in Italia nel tardo pomeriggio di oggi all'aeroporto di Malapensa a Milano, sta rientrando, per ricongiungersi alla madre Alice Rossini, Houda Emma Kharat, rapita 5 anni fa dal padre, cittadino siriano, che l'aveva portata con se' ad Aleppo. Houda Emma, che sta per compiere 7 anni, fu portata via quando ne aveva poco più di uno. Da allora la madre non l'ha più vista". Lo rende noto la Farnesina.

"In tutti questi anni il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero dell'Interno - ha affermato il ministro Angelino Alfano -, in stretto contatto con l'Autorità Centrale Italiana presso il Dipartimento della Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia, hanno lavorato, senza sosta ma silenziosamente, per giungere al risultato di oggi,  che sarà confermato dall'esame del DNA, da  effettuare in Italia, a conclusione dell'iter della procedura di riconoscimento". "Tutto questo è stato possibile grazie alla eccellente collaborazione con la Turchia: le autorità turche, infatti, consapevoli della valenza umanitaria della vicenda, hanno facilitato l'arrivo dalla Siria e il transito in Turchia della piccola Houda Emma. Questa sera, intanto - ha concluso Alfano -, Houda Emma verrà riabbracciata dalla sua mamma. Grazie, dunque, di cuore alle autorità turche e a tutte le strutture dello Stato Italiano, che hanno reso possibile questo abbraccio".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa sulla morte di Giulio Regeni

Regeni, bufera su governo dopo caso Nyt. Famiglia: Andremo al Cairo

Secondo Claudio Regeni e Paola Deffendi sarebbe sufficiente "un po' più di pressione sul governo egiziano" per fare chiarezza

Brescia, conferenza su attività al Canile Sanitario

Pesticidi nemici di cani e gatti: solo a luglio 3mila avvelenati

Dalla candeggina agli insetticidi: l'uso errato può uccidere i nostri amici a quattro zampe

L'aggressore di Niccolò confessa: "Ho fatto una cosa orribile"

Intanto il ministro Alfano da sapere che l'autopsia è conclusa: "Accelerare le procedure di rimpatrio"