Martedì 19 Gennaio 2016 - 17:45

Torino, ucciso 64enne:gola tagliata e banconote vicino al cadavere

Pierpaolo Pomatto, di Feletto, è stato ritrovato senza vita nel boschi intorno a Rivarolo Canavese

Ritrovato uomo con gola tagliata a Rivarolo canavese.

Un uomo di 64 anni, Pierpaolo Pomatto, di Feletto (Torino), è stato ritrovato senza vita fa nel boschi intorno Rivarolo Canavese. L'uomo era a testa in su e ha un profondo taglio alla gola. Il cadavere, in una pozza di sangue, è stato visto da un passante che ha allertato le forze dell'ordine. Sul posto, oltre ai carabinieri di Ivrea e del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino, sono arrivati il sostituto procuratore di Ivrea Ruggero Mauro Crupi e il medico legale Mario Apostol. La vittima ha precedenti per truffa, estorsione e furto. Accanto al corpo c'erano una ventina di banconote facsimile da 50 euro. Gli esami svolti sul cadavere hanno messo in luce un colpo di pistola alla nuca, sotto il cuoio capelluto, con foro d'uscita alla gola.

In serata è stata trovata dai carabinieri la macchina della vittima: era parcheggiata a 300 metri dal supermercato Pam di Rivarolo. Era aperta con le chiavi inserite. All'interno o intorno all'auto nessuna traccia visibile.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Delitto Del Gaudio, la nuora confessa: Ho inventato tutto

Delitto di Seriate, nuora di Gianna confessa: Ho inventato tutto

"Non è mai esistito l'uomo incappucciato. Ho mentito perché avevo paura di stare sola a casa"

Fece esplodere la casa per vendicare uno sfratto: 10 anni a una 84enne

Fece esplodere la casa per vendicare uno sfratto: 10 anni a una 84enne

La donna è detenuta a Rebibbia dal gennaio del 2015

'C'è una bomba sul bus': ubriaco denunciato per procurato allarme

'C'è una bomba sul bus': ubriaco denunciato per procurato allarme

L'uomo ha cercato di fermare un pullman con un'auto

Terremoto, 11mila verifiche sugli edifici: agibile il 72% delle scuole

Terremoto, 11mila verifiche sugli edifici: agibile il 72% delle scuole

Proseguono i controlli da parte della protezione civile