Martedì 21 Giugno 2016 - 12:15

Torino, tensioni al cantiere di Chiomonte: arrestati 11 No Tav

Il commento del movimento: "I pm con l'elmetto proseguono nella loro continua crociata"

Torino, tensioni al cantiere di Chiomonte: arrestati 11 No Tav

All'alba di questa mattina è scattata un'operazione da parte della polizia di Torino che ha portato all'arresto di 11 persone appartenenti al movimento No Tav. Per due di loro sono scattate le manette con trasferimento in carcere e altre nove persone sono finite ai domiciliari. Sono 12, invece, i destinatari di un provvedimento di obbligo di firma. Le 23 persone destinatarie delle misure cautelari sarebbero state coinvolte nelle tensioni a Chiomonte sulla linea Torino-Lione del 28 giugno 2015: in quell'occasione erano state abbattute le reti e le barriere della recinzione del cantiere.

IL COMMENTO DEI NO TAV. "Con un tempismo quantomai sospetto, appena terminate l'elezioni di Torino, sono i pm con l'elmetto a prendersi le luci della ribalta proseguendo nella continua crociata contro i NoTav", scrivono i No Tav sul sito Notav.info in merito all'operazione. Gli arrestati, dicono gli attivisti, sono studenti universitari e ultrasettantenni, residenti in Valle a Torino e in altre città italiane. "Questa volta viene incriminata la giornata del 28 giugno 2015 quando la marcia NoTav ruppe i divieti e fece cadere reti e barriere con l'orgoglio". Stasera alle 21 è stata convocata un'assemblea a Bussoleno "per discutere insieme le prossime iniziative per la liberazione di tutti e tutte, in vista dell'estate di lotta".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

The logo of Thyssen Krupp AG is pictured at the gate one of the ThyssenKrupp steel plant in Duisburg

Thyssen, sette vittime, dieci anni, cinque processi e sei condanne

I numeri di una vicenda atroce. In primo grado l'omicidio con dolo eventuale. Poi diventato colposo con riduzione delle pene: quattro dirigenti italiani in carcere, ma i due tedeschi...

Dopo Vercelli, chieste le telecamere negli asili. Cosa ne pensate?

Alcune famiglie dei bimbi che hanno subito le violenze delle maestre, vogliono che la scuola sia in grado di controllare quello che accade nelle classi. Un sondaggio di LaPresse

Violentata ripetutamente da amico di famiglia: incinta a 11 anni

Arrestato a Barriera di Milano, in provincia di Torino, un uomo di 35 anni che la bambina chiamava zio