Lunedì 20 Marzo 2017 - 13:00

"Sesso se vuoi giocare', arrestati due allenatori a Torino

Coinvolto anche un arbitro, che combinava incontri con i minori

Torino, sesso in cambio di ruoli da titolare: arrestati due allenatori

Adescava giovani giocatori di calcio promettendogli ruoli da titolare in squadra, ma abusava di loro. Per questo un allenatore 20enne è finito agli arresti domiciliari. In carcere, invece, un allenatore 50enne che sfruttava il collega più giovane per ottenere materiale pedopornografico. Obbligo di dimora per un arbitro, architetto 50enne, che combinava incontri con i minori dietro la scusa di massaggi tonificanti. Gli accertamenti della polizia postale di Torino sono partiti dalla denuncia dei familiari di un ragazzo di 16 anni che aveva raccontato alla madre di come il suo allenatore avesse tentato un approccio sessuale. L'indagine è durata quasi un anno.

L'ipotesi investigativa è stata confermata da più di 15 minori ascoltati presso gli Uffici di polizia con l´assistenza psicologica necessaria. Per il ventenne è stato disposto anche il divieto di uso di strumenti telefonici e informatici per la comunicazione verso l'esterno.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Torino, 43 indagati per riciclaggio: tra loro c'è anche Gattuso

Al centro dell'indagine una società specializzata nell'allevamento di suini di cui l'allenatore del Milan era socio di minoranza

Ivrea è patrimonio mondiale dell'Unesco, è il 54esimo sito italiano

Una città che unisce un'esperienza innovativa di produzione industriale al benessere delle comunità locali

Luigi Di Maio a Torino

Olimpiadi 2026, Di Maio ricuce lo strappo: Torino si candida

Il ministro è riuscito a sedare la prima vera crisi tra Appendino e la sua maggioranza. Lunedì in consiglio comunale la presentazione del modello torinese

Consiglio Regionale del Piemonte

Olimpiadi 2026, la mossa disperata di Chiamparino per riacquistare centralità

Il governatore della Regione cerca nuovi spazi e chiede un incontro a Giorgetti. Ma per risollevare le sorti della Torino olimpica i suoi slanci a scoppio ritardato non sono sufficienti