Domenica 17 Settembre 2017 - 12:00

Torino, ha due puma nel giardino: 35enne rischia multa da 300mila euro

"Mi sono sembrati due bei micioni", si è difeso l'uomo in tribunale

Lo scorso 12 settembre è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale il decreto legislativo che stabilisce l'assorbimento del Corpo Forestale dello Stato all'interno dell'Arma dei Carabinieri.

Rischia una multa di 300mila euro per detenzione illegale di animali esotici. Mario Ginatta, 35enne di Fiano, aveva nella sua tenuta due cuccioli di puma: i felini sono stati portati via dalle guardie zoologiche e lui è finito a processo in Tribunale a Ivrea dove il pm ha chiesto una multa di 300 mila euro. 

La sentenza è prevista per il 13 dicembre. Come riporta il quotidiano la Stampa, Ginatta in aula ha spiegato di non trovare "nulla di grave in quello che è successo. A dire il vero mi sono sembrati due bei micioni". Secondo il racconto del 35enne, i due cuccioli di puma erano entrati nell'enorme parco che circonda la tenuta della sua famiglia, alla Mandria, un mattino di settembre di due anni fa. "Il domestico mi chiese che cosa doveva fare e io gli dissi di tenerli, perché se qualcuno li avesse poi reclamati avremmo saputo a chi restituirli", ha dichiarato.

I felini, però, hanno terrorizzato gli ospiti dei vicini della famiglia Ginatta tanto da portarli a rinchiudersi in auto e a segnalare poi la detenzione degli animali esotici ai carabiniei e agli agenti della Forestale. I puma, ormai adulti, sono stati affidati all'oasi di San Sebastiano Po.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Parma, l'Ospedale Maggiore dove è morto Toto Riina

Follia nel traffico a Torino, spara a un automobilista: arrestato

L'episodio è successo sabato scorso, l'aggressore individuato dopo la denuncia

Torino, M5S contro Lele Mora: "No ai vip del favoreggiamento alla festa di via"

L'ex agente delle star, condannato per vari reati, designato come ospite all'iniziativa in programma nel quartiere Borgo Vittoria

Panico tra la folla che assisteva alla finale di Champions Legaue tra Juve e Real Madrid in Piazza San Carlo

Torino, Appendino e questore Sanna indagati per piazza San Carlo

Ai reati già contestati, cioè lesioni e omicidio colposo, si aggiungerebbe anche l'aggravante di avere agito in concorso tra più persone. La sindaca: "Massima collaborazione"