Lunedì 14 Novembre 2016 - 09:00

Torino, ferrovie tedesche interessate a gestione nodo ferroviario

Lo hanno ribadito alla Regione attraverso alla controllata Arriva

Torino, ferrovie tedesche interessate a gestione del nodo ferroviario

Stando a quanto riporta il quotidiano La Stampa, la gestione del nodo ferroviario di Torino interessa le ferrovie tedesche DB che, attraverso la controllata Arriva, hanno ribadito alla Regione in forma scritta, e anche in incontri con il presidente Sergio Chiamparino, la volontà di partecipare alla gare. La decisione della giunta regionale di rinnovare la gestione delle corse a Trenitalia con un contratto ponte di quattro anni, ha spinto i vertici italiani di Arriva a confermare la manifestazione di interesse e a chiedere di essere presa in considerazione, anche alla luce di una segnalazione dell'Antitrust, in caso di affidamento diretto.

Giuseppe Proto amministratore delegato di Sadem e di Arriva Italia Rail fa un un passo in più: "In genere la nostra società e Deutsche Bahn partecipano da sole alle gare perché hanno le risorse e le competenze tecniche per farlo. Nel caso di Torino, anche grazie all'esperienza maturata in questi sei anni nella gestione congiunta del servizio di trasporto su gomma extraurbano, siamo pronti ad una collaborazione operativa con Gtt".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Salone dell'automobile di Ginevra -  Presentazione nuova Jeep

Chi è Mike Manley, l'uomo del successo di Jeep guiderà Fca

Il manager inglese è il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles al posto di Marchionne

Formula 1 GP Monza - sabato pre gara: Marchionne ai box

F1, Ferrari di Marchionne: da arrivo Vettel a lotta con Liberty

In carica dal 2014 ora l'addio alla presidenza alla vigilia del Gran Premio di Germania

Dall'Eni alla presidenza del Milan: chi è Paolo Scaroni

Non solo aziende di Stato: grande tifoso rossonero, è di lunga data anche il suo legame con il mondo del calcio

Salone dell'automobile di Ginevra 2018 - Stand Ferrari

Ferrari, chi è il nuovo amministratore delegato Louis Camilleri

Attuale presidente del board di Philip Morris International, ha 63 anni, conosce quattro lingue e ha un patrimonio stimato in 150 milioni di sterline