Venerdì 29 Luglio 2016 - 14:45

Torino, cibo marcio e puzzolente: blitz nella pizzeria degli orrori

Si trova in corso Trapani, denunciata per frode la titolare

Torino, cibo marcio e puzzolente: blitz nella pizzeria degli orrori

Cibi scaduti e mal conservati in una pizzeria di corso Trapani a Torino. Numerose sono state le violazioni che gli agenti della divisione polizia amministrativa e sociale della Questura di Torino hanno riscontrato e che hanno portato alla denuncia per frode in commercio della titolare della pizzeria. Nel corso dell'attività di controllo, gli agenti hanno verificato lo stato dei locali riscontrando che i frigoriferi erano collocati, uno in cucina e altri due nel cortile dello stabile. Inoltre erano collocati in vani con la muratura senza intonaco e i soffitti composti da sole lamiere, contrariamente a quanto la normativa impone.

In tutti e tre i frigo sono state riscontrate anomalie: cibi scaduti e privi di etichettatura che emanavano cattivo odore. In quelli posti in cortile, tra l'altro privi di display per la visualizzazione della temperatura, gli agenti hanno trovato torte congelate coperte di ghiaccio, non riposte in alcun contenitore e a contatto con le pareti sporche del frigo. Sempre in cortile, in un vano-tettoia, per terra vi erano sacchi di patate riposti tra pneumatici scarpe e altro materiale. Dalla visione del menu, inoltre, è emerso che alcuni prodotti non erano corrispondenti a quanto indicato, la frittura di paranza e le patatine fritte, sebbene fossero indicate come prodotto fresco, in realtà non lo erano. È già stata data comunicazione al Comune e all'ASL per i provvedimenti di competenz

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

The logo of Thyssen Krupp AG is pictured at the gate one of the ThyssenKrupp steel plant in Duisburg

Thyssen, sette vittime, dieci anni, cinque processi e sei condanne

I numeri di una vicenda atroce. In primo grado l'omicidio con dolo eventuale. Poi diventato colposo con riduzione delle pene: quattro dirigenti italiani in carcere, ma i due tedeschi...

Dopo Vercelli, chieste le telecamere negli asili. Cosa ne pensate?

Alcune famiglie dei bimbi che hanno subito le violenze delle maestre, vogliono che la scuola sia in grado di controllare quello che accade nelle classi. Un sondaggio di LaPresse

Violentata ripetutamente da amico di famiglia: incinta a 11 anni

Arrestato a Barriera di Milano, in provincia di Torino, un uomo di 35 anni che la bambina chiamava zio