Martedì 21 Novembre 2017 - 19:30

Torino, autopsia 'scagiona' il cane: addestratore morto per un malore

Il 26enne, trovato senza vita sabato scorso, non è stato sbranato dal bull terrier dell'amico. I morsi sul corpo del giovane avvenuti 'post mortem'

Morto perché colto da un malore e non sbranato dal cane.

Non è stato il bull terrier Sid a uccidere l'addestratore Davide Lobue, 26 anni, ma un malore fulminante. E' l'esito dell'autopsia effettuata sul corpo del giovane, trovato morto nella tarda serata di sabato scorso in un giardino di Monteu da Po, in provincia di Torino.

Gli esami autoptici hanno 'scagionato' l'animale, un bull terrier che era stato affidato alla vittima da un amico, accusato di aver sbranato il ragazzo. I morsi del cane sul corpo del 26enne, secondo quanto emerso, soni avvenutei post mortem. Sul caso indagano i carabinieri di Chivasso.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palermo, aggressione al dirigente di Forza Nuova: due fermi, quattro denunciati

Blitz dei militanti negli studi di La7: "Dietro ai balordi che hanno pestato Massimo c'è la banda Floris-Gnocchi"

Porta a Porta. Ospiti i genitori di Pamela Mastropietro

Omicidio Pamela, c'è un quarto uomo. Clamorosa scoperta di 'Giallo'

Il settimanale di Cairo Editore documenta l'esistenza di un ghanese di nome Hassan che avrebbe avuto parte nell'omicidio e che sarebbe fuggito

Corona scarcerato, andrà in comunità: "Troppi 16 mesi per fare giustizia"

L'ex fotografo dei vip dormirà in casa sua e potrà uscire soltanto per raggiungere la struttura