Mercoledì 21 Settembre 2016 - 12:15

Torino, 2 operai cadono da un'impalcatura: morto un 83enne

La vittima, titolare dell'impresa edile, era giunta grave all'ospedale

Torino, 2 operai cadono da un'impalcatura: morto un 83enne

Incidente sul lavoro questa mattina, verso le 8, a Torino, all'angolo tra via Viù e via Balangero. Due operai sono caduti da un'impalcatura e uno è morto dopo il trasporto in ospedale, mentre l'altro è ricoverato in condizioni gravi. La vittima, titolare dell'impresa edile, è Lino Conte, 83 anni. L'uomo è giunto in condizioni disperate al pronto soccorso dell'ospedale Maria Vittoria, dove è deceduto poco dopo. Aveva riportato un trauma cranico gravissimo con la frattura della teca e della base cranica e un massiccio trauma facciale. A nulla sono valse le manovre rianimatorie.

L'operaio rimasto ferito ha 47 anni ed è di origine marocchine. E' arrivato in codice giallo all'ospedale Giovanni Bosco. Le sue condizioni sono stabili: ha fratture al femore destro e a quattro costole ma non sono state riscontrate lesioni neurologiche nè a organi vitali. L'uomo è cosciente ma sotto stretto controllo sanitario, come da protocollo in caso di politrauma.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Torino, 43 indagati per riciclaggio: tra loro c'è anche Gattuso

Al centro dell'indagine una società specializzata nell'allevamento di suini di cui l'allenatore del Milan era socio di minoranza

Ivrea è patrimonio mondiale dell'Unesco, è il 54esimo sito italiano

Una città che unisce un'esperienza innovativa di produzione industriale al benessere delle comunità locali

Luigi Di Maio a Torino

Olimpiadi 2026, Di Maio ricuce lo strappo: Torino si candida

Il ministro è riuscito a sedare la prima vera crisi tra Appendino e la sua maggioranza. Lunedì in consiglio comunale la presentazione del modello torinese

Consiglio Regionale del Piemonte

Olimpiadi 2026, la mossa disperata di Chiamparino per riacquistare centralità

Il governatore della Regione cerca nuovi spazi e chiede un incontro a Giorgetti. Ma per risollevare le sorti della Torino olimpica i suoi slanci a scoppio ritardato non sono sufficienti