Martedì 04 Aprile 2017 - 15:00

Tommasi in Antimafia: 50% delle minacce viene dai propri tifosi

"Pensano quasi che pagando il biglietto si possa fare ciò che si vuole con la propria squadra"

Tommasi in Antimafia: Oltre il 50% delle minacce viene dai propri tifosi

 "Il calciatore si abitua al fatto che se gioca male sia quasi normale ricevere minacce, pressioni per andare via e lo si vede come un risvolto della medaglia che fa parte del gioco, ma non è così. Purtroppo nel calcio attuale più della metà degli episodi di violenza e minacce viene dai propri tifosi,  che pensano quasi che pagando il biglietto si possa fare ciò che si vuole con la propria squadra". Lo ha detto durante l'audizione in Commissione Antimafia il presidente dell'Aic Damiano Tommasi, riguardo le infiltrazioni della malavita organizzata nel calcio. "Una delle cose che stiamo facendo di far capire è che non è normale vedere certi atteggiamenti, dal 2013 abbiamo registrato tutti i fenomeni di intimidazione, violenze e minacce. Abbiamo redatto i report 'Calciatori sotto tiro', che mette in fila tutti gli episodi, è un fenomeno segnalato a livello internazionale", ha aggiunto l'ex centrocampista di Roma e Nazionale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito

Cdp, chi è Palermo: manager interno che ha lavorato a Fincantieri

Lavora già a Cdp da quasi 4 anni, dove è Chief Financial Officer