Martedì 04 Aprile 2017 - 15:00

Tommasi in Antimafia: 50% delle minacce viene dai propri tifosi

"Pensano quasi che pagando il biglietto si possa fare ciò che si vuole con la propria squadra"

Tommasi in Antimafia: Oltre il 50% delle minacce viene dai propri tifosi

 "Il calciatore si abitua al fatto che se gioca male sia quasi normale ricevere minacce, pressioni per andare via e lo si vede come un risvolto della medaglia che fa parte del gioco, ma non è così. Purtroppo nel calcio attuale più della metà degli episodi di violenza e minacce viene dai propri tifosi,  che pensano quasi che pagando il biglietto si possa fare ciò che si vuole con la propria squadra". Lo ha detto durante l'audizione in Commissione Antimafia il presidente dell'Aic Damiano Tommasi, riguardo le infiltrazioni della malavita organizzata nel calcio. "Una delle cose che stiamo facendo di far capire è che non è normale vedere certi atteggiamenti, dal 2013 abbiamo registrato tutti i fenomeni di intimidazione, violenze e minacce. Abbiamo redatto i report 'Calciatori sotto tiro', che mette in fila tutti gli episodi, è un fenomeno segnalato a livello internazionale", ha aggiunto l'ex centrocampista di Roma e Nazionale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Italian Foreign Minister Angelino Alfano talks next to U.N. Special Representative for Libya Ghassan Salame during a news conference in Rome

Terrorismo, Gentiloni e Alfano: Difenderemo la nostra libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Juventus vs Cagliari

Juve fa tris e stronca il Cagliari. Prima volta del var

Le reti di Mandzukic, Dybala e Higuain consentono ai bianconeri di iniziare nel migliore dei modi la rincorsa al settimo scudetto consecutivo

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Inter - Roma

La prima volta della Serie A con il Var. Dai gol dubbi ai cartellini

La teconologia sarà impiegata per le situazioni 'da protocollo', cioè gol, rigori, rossi diretti e scambi di identità