Giovedì 17 Marzo 2016 - 13:45

Tomba Tutankhamon e stanze segrete Nefertiti: svolta in Egitto

Trovare la tomba della regina potrebbe rappresentare la più grande scoperta archeologica del secolo

Il sarcofago d'oro del re Tutankhamon nella Valle dei Re a Luxor

Gli archeologi egiziani hanno trovato nuove prove a sostegno dell'ipotesi che esistano camere segrete dietro la tomba del faraone Tutankhamon, in cui potrebbero essere conservati i resti della leggendaria regina Nefertiti. Stando a quanto affermato dal ministro delle Antichità egiziano, Mamdouh Eldamaty in una conferenza stampa, l'analisi delle scansioni radar eseguite a novembre ha rilevato la presenza di due spazi vuoti dietro altrettante pareti della tomba di Tutankhamon. "Le scansioni indicano la presenza di diverse cose dietro le pareti, materiali diversi che potrebbero essere metallici o organici", ha detto il ministro. 

Nefertiti fu una regina egizia e gli studiosi ritengono che Tutankhamon possa essere stato il suo figliastro. Trovare la sua tomba dopo decenni di ricerche potrebbe rappresentare la più grande scoperta del secolo in termini di archeologia egizia. A novembre Eldamaty aveva dichiarato che ci fosse una probabilità del 90% che "qualcosa" potesse trovarsi dietro le pareti della tomba di Tutankhamon, dopo che una prima scansione radar è stata analizzata in Giappone. Scansioni più approfondite verranno eseguite alla fine di marzo da una squadra di ricerca internazionale, il cui compito sarà di accertare se gli spazi vuoti scoperti siano effettivamente delle camere. 

Solo allora, ha detto Eldamaty, si potrà pensare alla possibilità di come e quando entrare nelle stanze. "A più del 90% possiamo dire che le camere ci sono. Ma non autorizzerò mai il prossimo passo se non sarò al 100%", ha detto il ministro. "Potrebbe essere la scoperta del secolo. È molto importante per la storia dell'Egitto e per quella del mondo", ha detto Eldamaty.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont sospende l'indipendenza e apre ai negoziati Madrid

Catalogna, carcere ai leader indipendentisti Sanchez e Cuixart

Puigdemont: Sono detenuti politici. Il governatore glissa su indipendenza, ma Rajoy non ci sta

Malta, giornalista uccisa in esplosione auto. Premier: Voglio giustizia

Stava guidando verso Mosta quando l'auto è esplosa, la donna è morta sul colpo

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

I peshmerga: "Il governo pagherà un prezzo alto per aver fatto la guerra al nostro popolo"

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana