Lunedì 05 Febbraio 2018 - 07:00

Tom Brady perde l'ultimo pallone. Il Super Bowl è degli Eagles

Battuti (41-33) gli England Patriots. Grande prestazione del quarteback di Philadelphia Nick Foles. Spettacolo a Minneapolis

I Philadelphia Eagles hanno dato vita a una delle più grandi sorprese nella storia della NFL vincendo il 52esimo Super Bowl per 41-33 contro i New England Patriots grandi favoriti. Al Bank Stadium di Minneapolis (Minnesota) è andato in scena un vero e proprio thriller con il grande Tom Brady, quarantenne quarterback dei Patriots, in grado di recuperare più volte durante la partita fino a passare per la prima volta in vantaggio nel quarto e ultimo quarto per 33-32.

Ma proprio quando l'ennesimo capolavoro sembrava fatto, gli Eagles sono tornati avanti per 38 a 33 grazie a un touchdown di Ertz (nella foto) lanciato in end zone dallo splendido Nick Foles (tre touchdown e 400 yards lanciate nella partita) e subito dopo Brady ha perso il pallone del drive decisivo che gli è stato strappato dalle mani da Graham (nella foto sotto) per uno storico "fumble". La partita è finita lì con un ultimo field goal di Philadelphia che ha fissato il punteggio sul 41-33. Trionfo e città in festa a Philadelphia che trionfa per la prima volta nell'evento sportivo più importante degli Usa.

Ed ecco la prima dichiarazione di Nick Foles: "E' incredibile, momento indimenticabile della mia carriera. Siamo un grande gruppo, abbiamo lavorato benissimo". Ovviamente abbattuto Tom Brady, arrivato a un passo dall Storia: "E' stato frustrante, ma comunque è il football. Bravi loro". E a una domanda sul suo eventuale ritiro, ha risposto: "Non vedo perché non dovrei tornare".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la quarta tappa su LaPresse

Duecentoventisei chilometri da San Vito di Cadore a Grado. Sosa, leader della corsa, proverà a difendere la maglia azzurra da Ravasi e Ciccone. Dalle 17:00 su LaPresse

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la terza tappa su LaPresse

Giornata durissima per i 110 atleti in gara: 160 chilometri da Mussolente a Passo Giau. Viviani, leader della generale, proverà a limitare i danni. Dalle 17:00 la diretta

Ciclismo, Adriatica-Ionica: super Viviani a Maser. Conquista la 2° tappa e si conferma leader

Il capitano della Quick-Step vince la volata davanti a Consonni e Raim. Venerdì la terza giornata con il Passo Giau, dalle 17:00, su LaPresse