Venerdì 25 Novembre 2016 - 20:30

Tff, Sorrentino premiato con 100 bottiglie di vino

"Io bevitore moderato, e sui progetti futuri: "La mia priorità è la seconda stagione di 'The Young Pope'"

Tff, Sorrentino premiato con 100 bottiglie di vino: Io bevitore moderato

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino e il Torino Film Festival (Tff) , in collaborazione con la Regione Piemonte, hanno istituito il Premio Langhe Roero Monferrato che stasera va al regista Paolo Sorrentino. Il premio è rappresentato da 100 bottiglie di vino e per la premiazione è stata organizzata una cena benefica a Palazzo della luce. Il ricavato andrà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia.

"È un premio per aspiranti registi alcolisti. No... no... io sono un bevitore moderato, non ho vizi importanti, non ho il phisique du rôle", ha detto in modo scherzoso Sorrentino prima di ritirare il riconoscimento.

"Torino per me è una città meravigliosa, io ho girato qua 'Il divo'. Ho girato per un mese, uno dei mesi più belli della mia vita. Se non fosse che ho preso una decina di chili... Vengo sempre, sono stato qua quando c'era Gianni Amelio presidente della giuria. Sono stato benissimo quando ci ho lavorato e mi piace venire anche in vacanza", ha aggiunto il regista.

E sui progetti futuri: "Sono uno degli individui più iperattivi del Paese.. Stiamo scrivendo la seconda stagione della serie tv del Papa (The young Pope, ndr): quello è il mio progetto primario". 

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Festival di Venezia 2016

"First Man" aprirà Venezia 75: Chazelle e Ryan Gosling ancora insieme dopo "La La Land"

La storia della missione della Nasa per far sbarcare l'uomo sulla Luna

 Johnny Depp riceve da Joe Perry il Kerrang Inspiration Award.

Johnny Depp raggiunge l'accordo con ex manager: non si andrà a processo

L'attore ha accusato The Management Group di aver gestito male le sue finanze, ma per la società era lui a fare 'spese pazze'

Gli Incredibili 2, da Amanda Lear a Bebe Vio: le voci italiane dietro agli eroi Pixar

A 14 anni dal loro debutto cinematografico, i supereroi Disney tornano più forti e divertenti che mai