Domenica 09 Aprile 2017 - 08:45

Terrorismo, Minniti: Espulsioni per chi si radicalizza

Le espulsioni preventive rappresentano "uno strumento di prevenzione preziosissimo"

Il ministro degli Interni Marco Minniti

Milano, 9 apr. (LaPresse) - Le espulsioni preventive per ragioni di sicurezza nazionale rappresentano "uno strumento di prevenzione preziosissimo, perché consentono di 'colpire' la radicalizzazione prima che possa trasformarsi in compiuta progettualità terroristica". Così il ministro dell'Interno, Marco Minniti, al Corriere della Sera in una intervista. "L'Italia - prosegue Minniti - ha un sistema di difesa di massimo livello, ma l'allerta è altissima e dunque dobbiamo intensificare le misure di protezione. Abbiamo bisogno di tenere insieme tre importanti attivita': intelligence, prevenzione e controllo del territorio".

Sui fatti  di Stoccolma, "se e' vero che si tratta di un cittadino uzbeko, da tempo residente nel Paese, si conferma quanto abbiamo rilevato dall'attacco di Charlie Hebdo in poi, cioe' che i terroristi sono persone che vivevano negli Stati dove hanno poi colpito. Si conferma che l'equazione terrorismo e immigrazione è sbagliata e invece è sempre piu' evidente il rapporto tra terrorismo e mancata integrazione. Proprio per questo è importante ribadire che l'accoglienza ha un limite nella capacità di integrazione", aggiunge il ministro. Per il ministro Minniti "l'integrazione tra pattuglie e difesa passiva è fondamentale, ma senza far venire meno per i cittadini la fruibilita' dei luoghi".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Trapani, cominciato lo sbarco dei migranti dalla nave Diciotti

Sbarchi, la Spagna supera l'Italia, ma il primato dei morti resta nostro

I dati dell'Oim mostrano un crollo complessivo degli arrivi e una forte redistribuzione a favore di Spagna e Grecia

Roma, XI Convegno in ricordo di Marco Biagi

Dl dignità, Cazzola: "Nessuna manina, tutto già nel testo. È autorete Di Maio"

Il giuslavorista ed ex parlamentare del Pdl sul sospetto sollevato da Di Maio che nell'Inps qualcuno avesse cambiato le previsioni sulle perdite dei posti di lavoro (passate da 8mila a 80mila nella relazione tecnica)

Luigi Di Maio e Vincenzo Boccia ospiti di "Bersaglio Mobile"

Dl dignità, Boccia: "Bene incentivi assunzioni, attendiamo proposta"

Il presidente di Confindustria apre alle modifiche al decreto, ma conferma l'opposizione degli industriali alla stretta sui contratti a termine

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms denuncia: "Libia lascia morire donna e bambino in mare". E attacca l'Italia

Salvini replica: "Da ong bugie e insulti, porti italiani chiusi". Quattro persone disperse dopo tuffo dal barcone, fermati gli scafisti