Sabato 29 Aprile 2017 - 12:00

Terrorismo, espulso cittadino egiziano: legami con Anis Amri

L'uomo, ritenuto 'pericoloso', era già condannato per diversi reati comuni

Ucciso a Milano Anis Amri, l'attentatore di Berlino

Un cittadino egiziano 43enne è stato espulso dal territorio nazionale per motivi di pericolosità sociale. Lo comunica il Viminale. L'uomo, già condannato per diversi reati comuni, era stato espulso dal territorio nazionale nell'aprile 2013 ma era rientrato dopo aver ottenuto in maniera fraudolenta un visto dall'Ambasciata d'Italia in Egitto.
"E' poi stato attenzionato nell'ambito delle attività investigative condotte sui contatti in Italia dell'attentatore di Berlino Anis Amri", riferisce il Viminale.

In particolare, il cittadino egiziano è risultato essere l'intestatario di un'utenza mobile emersa dall'analisi dei tabulati di traffico telefonico della numerazione utilizzata da Anis Amri durante la sua permanenza nel nostro Paese, nel periodo successivo alla sua scarcerazione risalente al maggio 2015.

"Al termine di una mirata attività investigativa, lo scorso 21 aprile la Digos di Catania ha rintracciato lo straniero, rinvenendo nel camper dallo stesso utilizzato un machete di fattura artigianale, lungo circa 40 cm, e un telefono cellulare contenente, fra l'altro, un file audio riproducente inni jihadisti e una foto del responsabile dell'omicidio dell'Ambasciatore russo in Turchia perpetrato lo scorso dicembre nella capitale turca.Il cittadino egiziano è stato quindi associato al Centro per rimpatri di Brindisi - Restinco  e rimpatriato dalla frontiera di Roma Fiumicino con un volo diretto a Il Cairo", riferisce il Viminale.

Con il rimpatrio di oggi, il 39° del 2017, salgono a 171 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel paese di provenienza dal gennaio 2015 ad oggi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuova operazione Carabinieri palazzi Athena Zingonia

Mafia, parla nuovo pentito. Cinque arresti: c'è anche il figlio dell'autista di Riina

Ad aiutare l'operazione sarebbe stato un pentito di mafia

Maltempo a Roma

Meteo, fine settima variabile: vento forte e neve abbondante sulle Alpi

Le temperature saranno altalenanti: in calo sabato, in temporaneo rialzo domenica, torneranno a diminuire ancora nella giornata di lunedì

Salute, brusco aumento dei casi di influenza: in oltre 2 milioni a letto

Non solo la spremuta d'arancia, tutti i rimedi della nonna contro l'influenza

Gli agricoltori svelano i segreti per curare i malanni di stagione

Questura Milano - Arrestati tre italiani per spaccio, detenzione di armi e ricettazione

Dalla droga alla prostituzione, gli italiani spendono 19 miliardi in attività illegali

E il valore è aumentato negli ultimi 4 anni. La Lombardia è la regione con più elevato numero di segnalazioni