Mercoledì 14 Settembre 2016 - 13:15

Terrorismo, arrestati due 15enni a Parigi: pronti ad attacchi

Salgono a tre gli adolescenti fermati nell'ultima settimana

Terrorismo, arresti a Parigi: 15enne pronto ad attacco. Fermati anche cinque siriani

È stato fermato a Parigi un 15enne "che si era proposto per compiere un'azione terroristica". Lo riferiscono fonti vicine all'inchiesta, citate dall'emittente francese Bfmtv. Secondo informazioni della stessa tv, a seguito di questo arresto è in corso una perquisizione. L'arresto è avvenuto nel 20esimo arrondissement della capitale francese. Secondo Bfmtv l'adolescente, nato a settembre del 2001, era "in contatto con il jihadista francese Rachid Kassim". Quest'ultimo, 29 anni, sul suo account Telegram lancia regolarmente appelli a compiere attentati ed è al centro dell'inchiesta sul commando di donne smantellato a Parigi la settimana scorsa dopo il ritrovamento di una macchina carica di bombole di gas vicino a Notre Dame. Il 15enne arrestato a Parigi non era conosciuto ai servizi di intelligence e, secondo le informazioni di cui dispone Bfmtv, la polizia sospetta che il giovane volesse procurarsi un'arma per passare all'azione. Sono tuttavia ignoti al momento gli obiettivi che voleva colpire e il modus operandi che intendeva scegliere.

 Stando alle indagini, riporta Bfmtv, Rachid Kassim ha ispirato in modo più o meno diretto i seguenti attacchi: quello del 13 giugno a Magnanville, dove Larossi Abballa ha ucciso un poliziotto e la sua compagna; e quello del 26 luglio nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, vicino Rouen, in cui Adel Kermiche e Abdel Malik Petitjean hanno sgozzato durante la messa mattutina padre Jacques Hamel. Kassim avrebbe inoltre guidato i progetti di attentati del commando di donne arrestate dopo la scoperta dell'auto sospetta vicino Notre Dame, nonché quelli del 15enne fermato a Parigi sabato perché voleva compiere una attacco con arma da taglio.

CINQUE SIRIANI ARRESTATI. Cinque siriani sono stati arrestati nella notte a Parigi perché sospettati di volere comprare dei Kalashnikov. Lo riporta l'emittente francese Rtl, spiegando che l'arresto è avvenuto nel 18esimo arrondissement della capitale francese con le accuse di associazione a delinquere e detenzione di armi. Secondo i dettagli diffusi dalla radio i cinque, in un ristorante del quartiere latino, pianificavano l'acquisto di Kalashnikov per un valore di 600 euro. Inoltre si erano fermati davanti al Sacré-C£ur per fotografare l'edificio da diverse angolazioni.

SECONDO ADOLESCENTE ARRESTATO . Tre adolescenti arrestati in meno di una settimana: il secondo arresto è quello di un altro ragazzino di 15 anni, che è sospettato di avere preparato un attentato. Lo riporta Bfmtv, citando fonti proprie e spiegando che l'arresto, nonostante sia stato rivelato solo oggi, risale a giovedì scorso ed è avvenuto nella zona di Hauts-de-Seine, nella regione dell'Ile de France cioè vicino Parigi. Secondo l'emittente, il 15enne era noto ai servizi di intelligence ed era schedato con fascicolo 'S'. Gli altri due adolescenti arrestati questa settimana sono: un 15enne fermato a Parigi sabato perché voleva compiere una attacco con arma da taglio; e un altro 15enne fermato a Parigi oggi nel 20esimo arrondissement perché, secondo fonti citate da Bfmtv, "si era proposto per compiere un'azione terroristica".

Gli inquirenti sospettano che il terzo 15enne arrestato fosse in contatto con Adel Kermiche, cioè uno dei due terroristi che il 26 luglio hanno sgozzato padre Jacques Hamel nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, vicino Rouen. Ritengono inoltre che anche lui, come i primi due adolescenti arrestati, fosse in contatto con Rachid Kassim, il jihadista francese 29enne che sul suo account Telegram lancia regolarmente appelli a compiere attentati ed è al centro dell'inchiesta sul commando di donne smantellato a Parigi la settimana scorsa dopo il ritrovamento di una macchina carica di bombole di gas vicino a Notre Dame.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ilaria, Daphne, Anna, Tatyana: reporter minacciate e uccise

Il caso della giornalista russa aggredita in studio è solo l'ultimo caso di una lunga serie

A U.S. B52 plane is pictured during Exercise Eager Lion at the Jordan-Saudi Arabia border

Nord Corea, sale la tensione: Usa verso allerta bombardieri nucleari B52

I media americani: è la prima volta dai tempi della Guerra Fredda

Mosca, accoltellata una giornalista durante irruzione nella redazione di Ekho Moskvy

Russia, conduttrice accoltellata in radio: fermato l'aggressore

Tatyana Felgengauer colpita al collo, non è in pericolo di vita. Non è chiaro il movente dell'assalitore