Lunedì 31 Ottobre 2016 - 13:00

Terremoto, Ue: Restiamo pronti ad aiutare l'Italia

La portavoce di Moscovici: "Costi per le emergenze a breve termine esclusi dal calcolo del deficit strutturale"

Terremoto, Ue: Restiamo pronti ad aiutare l'Italia

"Rimaniamo pienamente pronti ad aiutare la gente italiana e le autorità italiane". Lo ha detto Annika Breidthardt, la portavoce del commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici, ribadendo quanto detto ieri dal collega per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Christos Stylianidis. "Per quanto riguarda le regole sul budget, ricordo che i costi per le emergenze a breve termine rimangono esclusi dal calcolo del deficit strutturale", ha aggiunto Breidthardt. "Abbiamo fatto così per le spese direttamente connesse con in terremoti in Abruzzo ed Emilia Romagna e per altre catastrofi naturali, ma adesso non speculiamo su questo. Aspettiamo la comunicazione nei dettagli da parte delle autorità italiane, come sapete c'è un dialogo in corso sulla legge di bilancio", ha spiegato la portavoce ai giornalisti. La Ue sta aiutando la mappatura delle zone colpite dal sisma del Centro Italia. "Continueremo a monitare la situazione da vicino e a portare assitenza", ha detto ancora Breidthardt.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cielo tra sole e nuvole, poi arrivano i temporali: il meteo del 22 e 23 luglio

Per i meteorologi del Centro Epson Meteo, tempo instabile da nord a sud. Settimana con caldo nella norma

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Cologno al Serio (Bg) - congresso FIM CISL

Fca, Fim Cisl: "Manley segua la strada tracciata da Marchionne"

Per Ferdinando Uliano, il neo ad dovrà anche accelerare la realizzazione del piano industriale presentato lo scorso 1 giugno a Balocco

Marchionne Round Table  al Salone dell'automobile di Ginevra 2018

Fca, si chiude l'era Marchionne: uomo di target finanziari

Nel 2004 prende il volante del Lingotto: un'azienda sull'orlo del fallimento. L'ultimo bilancio, quello del 2017, è di un gruppo diventato ormai un colosso globale