Lunedì 05 Settembre 2016 - 16:15

Renzi: No aumento benzina e azzardo per ricostruzione sisma

Il premier rassicura sui fondi per il post sisma

Terremoto, Renzi: No aumento accise benzina e azzardo per ricostruzione

Per reperire le risorse necessarie alla ricostruzione dopo il terremoto che ha colpito il Centro Italia il 24 agosto, non è previsto "nessun aumento delle accise sulla benzina e nessun incremento all'azzardo in questo Paese". Lo assicura il premier Matteo Renzi in un'intervista alla rivista 'Vita non profit'. Anzi, precisa il presidente del Consiglio, "sulle slot stiamo mettendo a punto una misura per toglierle dagli esercizi commerciali". Intanto, la terra continua a tremare, e così la paura per nuovi crolli. L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato complessivamente oltre 5.300 scosse: 159 i terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0; 15 quelli compresa tra 4.0 e 5.0 e uno di magnitudo maggiore di 5.0, quello di magnitudo 5.4 avvenuto il 24 agosto alle ore 4.33 italiane nella zona di Norcia, in provincia di Perugia. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Summit G7 - Foto di gruppo

Al via il G7 di Taormina, Gentiloni: Sul clima confronto difficile ma chiediamo risultati

Al centro del vertice anche commercio, terrorismo e migranti. Città blindata per la due giorni dei 'Grandi'

G7, Renzi: Oggi Taormina capitale mondo, Italia risponde a pregiudizi

G7, Renzi: Oggi Taormina capitale mondo

"Le immagini che andranno in tutto il mondo saranno uno spot per il turismo ma soprattutto un messaggio universale di educazione e cultura"

Manovra, si infiamma il dibattito sul dopo voucher. Ok a taglio slot

Manovra, si infiamma il dibattito sul dopo voucher. Ok a taglio slot

Il capogruppo Pd Rosato: "Ci sarà una norma sul lavoro occasionale. Varrà per le famiglie e per le imprese"

Verso addio ai vitalizi: contributivo per tutti i parlamentari

Verso addio ai vitalizi: contributivo anche per i parlamentari

Regge l'asse Pd-M5S. Martedì testo base alla Camera