Lunedì 05 Settembre 2016 - 16:15

Renzi: No aumento benzina e azzardo per ricostruzione sisma

Il premier rassicura sui fondi per il post sisma

Terremoto, Renzi: No aumento accise benzina e azzardo per ricostruzione

Per reperire le risorse necessarie alla ricostruzione dopo il terremoto che ha colpito il Centro Italia il 24 agosto, non è previsto "nessun aumento delle accise sulla benzina e nessun incremento all'azzardo in questo Paese". Lo assicura il premier Matteo Renzi in un'intervista alla rivista 'Vita non profit'. Anzi, precisa il presidente del Consiglio, "sulle slot stiamo mettendo a punto una misura per toglierle dagli esercizi commerciali". Intanto, la terra continua a tremare, e così la paura per nuovi crolli. L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato complessivamente oltre 5.300 scosse: 159 i terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0; 15 quelli compresa tra 4.0 e 5.0 e uno di magnitudo maggiore di 5.0, quello di magnitudo 5.4 avvenuto il 24 agosto alle ore 4.33 italiane nella zona di Norcia, in provincia di Perugia. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"

Anziano restituisce borsa con 2mila euro: "Ho fatto una cosa normale"

"Quando ho visto tutti quei soldi, mi sono spaventato", racconta il 72enne

Villa Borghese, dove si suppone sia stata stuprata una donna tedesca

Roma, arrestato stupratore di villa Borghese: violentò clochard tedesca

Pochi giorni dopo aveva violentato, picchiato e legato anche un'altra donna

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale, 179 proposte di modifica e 160mila firme per cambiarla

La legge elettorale arriverà in aula martedì 24 ottobre