Giovedì 27 Ottobre 2016 - 13:00

Terremoto, cosa fare con gli animali: portateli con voi, no catene

Il presidente di Aidaa suggerisce semplici regole per aiutare cani e gatti

Terremoto, consigli: portate con voi gli animali, no catene

Non c'è ancora una stima precisa degli animali che sono stati coinvolti nel terremoto che nelle ultime ore ha colpito nuovamente il centro Italia, ma per ora sembra che ci siano tre o quattro strutture di animali da reddito semicrollate. Lo spiega a LaPresse il presidente di Aidaa Lorenzo Croce, specificando che fortunatamente sembra che tali strutture fossero semi abbandonate e che quindi non ci siano animali morti.

Croce suggerisce alcune semplici regole per aiutare gli animali da compagnia a superare la paura del terremoto: "Innanzitutto non bisogna tenere i cani legati alla catena perché in queste situazioni per lo spavento rischierebbero di strangolarsi. Se invece abbiamo degli animali in casa - spiega ancora il presidente di Aidaa - dobbiamo portarli con noi nell'evacuazione oppure, se si rimane in casa, le regole sono quelle che è bene attuare con i botti di Capodanno: luci accese e musica ad alto volume". Questi possono essere alcuni degli escamotage per garantire ai nostri amici animali il proseguimento della loro vita normale, minimizzando lo spavento.

Dopo Amatrice i volontari erano già intervenuti nelle zone maggiormente colpite e al proposito Croce intende "ringraziare tutti i volontari per l'impegno, hanno lavorato benissimo. Avevano aperto anche un ospedale da campo veterinario e fatto un lavoro a tappeto che sicuramente verrà portato avanti anche in questo caso. Ma a tutti i volontari dico sempre che in questi casi bisogna fare assolutamente riferimento alla Protezione civile" che coordina le azioni sul campo, "e non agire da soli. Se invece avete beni materiali da donare per gli animali, è bene sentire le associazioni animaliste della zona o chi ha sul campo le strutture".

Scritto da 
  • Elena Andreasi
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

In aula tensioni tra Corona e il fidanzato di Nina Moric

In aula tensioni tra Corona e il fidanzato di Nina Moric

Luigi Favoloso era stato accusato di aver messo una bomba carta sotto casa dell'ex re dei paparazzi

Mafia Capitale, chiesti 515 anni di carcere per i 46 imputati

Mafia Capitale, chiesti 515 anni di carcere per i 46 imputati

Le accuse vanno dalla corruzione alla turbativa d'asta, fino all'associazione mafiosa

Teste confida: Corona mi disse di aver dato 2 milioni a Francesca Persi

Teste confida: Corona mi disse di aver dato 2 milioni a Persi

Da quanto ha raccontato in aula il suo amico, si è sfogato con lui durante una pausa di una partita a carte tra amici

Rigopiano, tra 6 indagati sindaco Farindola e presidente Provincia

Rigopiano, tra 6 indagati sindaco Farindola e presidente Provincia

Il primo cittadino: Si tratta di un atto giudiziario dovuto