Venerdì 26 Agosto 2016 - 20:45

Terremoto, 281 i morti. Raccolti 2,5 milioni con sms solidali VIDEO/FOTO

Ad Accumoli il terreno si è abbassato di 20 centimetri. Il governo: I paesi colpiti saranno ricostruiti come erano

Terremoto in centro Italia, i soccorritori ancora all'opera

Una nuova forte scossa di magnitudo 4.8 è stata avvertita questa mattina alle ore 6.28 ad Amatrice in provincia Rieti, come rileva il sito dell'Istituto nazionale di geofisica (Ingv). Nei minuti  seguenti nella zona sono state registrate altre 8 scosse, da  magnitudo 2.0 a 2.8. Si sono verificati nuovi crolli che hanno riguardato, tra l'altro, l'Ospedale Grifoni. - Dall'inizio della sequenza sismica, dopo la più forte, si sono susseguite più di 900 scosse, solo dalla mezzanotte di oggi sono state 50 compresa quella di magnitudo 4.8. 

"Se non scappano i cittadini non scappa il sindaco. Amatrice risorgerà", ha dichiarato Sergio Pirozzi parlando con i cronisti e davanti alla televisioni. Rassicurazioni in questo senso arrivano anche dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincentis. "I centri colpiti dovranno essere ricostruiti come erano, più sicuri ma che mantengano intatte la tradizione, la cultura e le radici delle comunità locali. Per far questo avremo bisogno di un percorso di scelte condivise con le realtà locali e le istituzioni locali", ha detto il al termine della riunione a Palazzo Chigi tra il premier Matteo Renzi, il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, con i governatori delle regioni colpite dal sisma del 24 agosto.

Secondo quanto riferito dalla Protezione civile, il bilancio delle vittime è salito a 281 morti: 221 ad Amatrice, 11 ad Accumoli e 49 ad Arquata del Tronto. Sono in piena attività tutte le unità di soccorso, con l'aiuto dei cani, per la ricerca dei dispersi. Intanto, fa sapere la Protezione civile, attravero gli sms inviati al 45500 (chiamati 'sms solidali') sono stati raccolti 2,5 milioni di euro che verranno utilizzati per l'emergenza post-terremoto.

Ai vigili del fuoco delle Marche, inoltre, "non risulta più alcun disperso" tutte le persone "denunciate di scomparsa sono state recuperate". La notizia è stata confermata dal comandante Achille Cipriani al campo base di Arquata del Tronto.

Quanto all'identificazione delle vittime, la prefettura di Ascoli ha già reso noto ieri l'elenco, quello della prefettura di Rieti dovrebbe essere pronto a breve. Il numero complessivo dei feriti ospedalizzati è 388: molti, fa notare Postiglione, sono già stati dimessi. E' in allestimento una struttura sanitaria 'pass' che funge da poliambulatorio, ad Amatrice. "Da molte ore sono al lavoro anche gli psicologi che lavorano sia con gli operatori sia con le famiglie", aggiunge. C'è quindi il rischio di superare soglia 300, arrivando a 309, il numero di vittime del sisma a L'Aquila nel 2009. "Se accadrà non ne saremmo sorpresi, ma speriamo di no", ha detto a Sky Tg24 Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile.  La lista delle vittime di Arquata è stata pubblicata sul sito della prefettura di Ascoli Piceno. Molte di loro erano nate proprio ad Arquata, altre a Roma, Pomezia, Vibo Valentia, Tripoli e Civita Castellana. Nella lista anche una donna rumena di 37 anni. La vittima più anziana è Elsa Baroni, nata ad Arquata nel 1924, mentre la più giovane è una bimba, Marisol Piermarini, nata nel 2014. Morto anche un bimbo di 4 anni, Giordano Ciarpella.

Sono 238, fino a ieri sera, le persone estratte vive dalle macerie dei paesi colpiti dal sisma della notte tra il 23 e il 24 agosto. Lo ha riferito Titti Postiglione, direttrice dell'ufficio emergenza della Protezione civile, spiegando che di questi 215 sono stati salvati dai vigili del fuoco,  mentre 23 sono stati estratti dalle macerie dagli uomini del soccorso alpino.

Domani il presidente della Repubblica Sergio Mattarella domani, prima dei funerali delle vittime del terremoto che si svolgeranno alle 11 ad Ascoli Piceno, visiterà alcune zone del Lazio colpite dal sisma come Amatrice. 

LEGGI ANCHE Terremoto, ex ministro Bianchi: Troppa ansia di edificazione

LEGGI ANCHE Castelli (Unindustria): Siamo stati feriti ma non ci faremo uccidere

AD ACCUMOLI TERRENO SI E' ABBASSATO DI 20 CM. I ricercatori CNR e INGV hanno "evidenziato  un abbassamento del suolo a forma di cucchiaio, con un valore massimo di circa 20 centimetri nell'area di Accumoli. La faglia sorgente del terremoto di Amatrice si colloca a pochi chilometri di profondità nella zona compresa tra Amatrice e Norcia", si legge sul sito dell'Istituto per il Rilevamento elettromagnetico dell'ambiente, il Cnr-Irea di Napoli del Consiglio nazionale delle ricerche e dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Dopo il terremoto del 24 agosto scorso "utilizzando i dati del satellite giapponese ALOS 2, ottenuti tramite progetti scientifici, un team di ricercatori di CNR e INGV (coordinato da Riccardo Lanari, direttore del CNR-IREA e da Stefano Salvi, dirigente tecnologo dell'INGV) ha misurato con alta precisione i movimenti permanenti del suolo originati durante il terremoto, utilizzando la tecnica dell'Interferometria Differenziale".

LEGGI ANCHE Il sindaco Amatrice: Scuola crollata? Per i tecnici era a posto

LEGGI ANCHE Terremoto, un soccorritore: Ho salvato un ragazzo scaldandolo con bandiera

LEGGI ANCHE Terremoto, il 70% degli edifici italiani non è antisismico

Loading the player...
Loading the player...

ALFANO: SOCCORSI PERFETTI. "Il nostro dolore e l'immenso buio di questo dolore ha un bagliore di orgoglio e riconoscenza per tutta la filiera dei soccorsi. La filiera ha funzionato alla perfezione".Così il ministro dell'Interno,Angelino Alfano, parlando da Arquata del Tronto ai microfoni di Sky Tg24.

ALL'HOTEL ROMA C'ERANO 32 PERSONE. Intanto, sembra che la situazione dell'Hotel Roma di Amatrice sia meno grave di quanto si pensasse. "Sono riuscito a parlare a mezzanotte con i proprietari, che erano in ospedale, e alla fine è emerso che all'Hotel Roma alloggiavano 32 persone, non 80 come si pensava all'inizio", ha detto Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, parlando a Radio Cusano Campus. "Ne hanno tirate fuori 4, ora potrebbero essercene altri 2. Il resto o sono morti o sono feriti", ha aggiunto.

PRIMO ARRESTO SCIACALLAGGIO. Un uomo di 45 anni, con numerosi precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri mentre stava forzando con un cacciavite la serratura di un'abitazione colpita dal sisma ad Amatrice. Si tratta del primo arresto per sciacallaggio in relazione al sisma che ha colpito il centro Italia. Il 45enne ha tentato la fuga prima di ferire con il cacciavite uno dei carabinieri. Nella tasca dei pantaloni aveva un biglietto ferroviario datato 24 agosto per la tratta Napoli-Roma. Per i carabinieri, era arrivato ad Amatrice "con l'intento di far razzie". L'arrestato ha precedenti per spaccio di droga, ricettazione e porto abusivo d'armi. Il sindaco Luigi de Magistris ha annunciato che il comune di Napoli si costituirà parte civile nell'eventuale processo nei confronti del pluripregiduciato fermato ieri. 

IPOTESI DI DISASTRO COLPOSO. La procura di Rieti, invece, ha aperto un'inchiesta per l'ipotesi di disastro colposo in relazione al terremoto. Lo ha confermato a LaPresse il procuratore capo, Giuseppe Saieva, specificando che "al momento ci stiamo solo preoccupando di identificare i cadaveri, farci confermare la causa della morte, che sia da crollo, e poi autorizzare le sepolture. In prosieguo vedremo come procedere".

LEGGI ANCHE Terremoto, Messner: Gente di montagna forte, ma lasciata sola

GOVERNO: 50 MILIONI. Cinquanta milioni per l'emergenza e blocco delle tasse. Comincia 'la maratona' di Matteo Renzi per rimettere in piedi Amatrice e gli altri comuni coinvolti dal terremoto di ieri notte. Il premier è di fronte ai giornalisti, a palazzo Chigi, e passa in rassegna tutte le sensazioni provate dopo la tragica scossa che ha messo in ginocchio il centro Italia. Prima il "dolore" per interi paesi che non ci sono più e che hanno inghiotto troppe vittime (perché "prima di essere politici siamo essere umani"), poi "il fortissimo orgoglio" per come l'Italia ha reagito. Anche lui ha visto le immagini che arrivano dai luoghi colpiti e raccontano disperazione e miracoli e ammette di aver trattenuto a stento le lacrime di fronte al video del salvataggio di una bambina che abbraccia il vigile del fuoco, salvata per "la sua bravura e la bravura di Leo, cane della polizia di Stato". Sono 215 gli estratti vivi, "è il bilancio più alto nella storia dei terremoti", sottolinea.

RENZI LANCIA 'CASA ITALIA'. Adesso, però, la priorità "è fare presto" e mettersi subito in moto perché gli sfollati non passino l'inverno in tenda, ma non è questo il settore "per lanciarsi in sfide e promesse". Occorre, sottolinea Renzi "il passo del maratoneta". L'orizzonte è quello del giorno dopo giorno e verrà deciso insieme ai sindaci. Non ci sono uomini soli al comando in questi casi, è il ragionamento del premier che lancia il progetto 'casa Italia' per la ricostruzione. Un piano "serio", che "coinvolga tutti". "L'Italia, tutta assieme, senza divisioni politiche - è l'inciso - può fare un salto di qualità con un progetto che non sia limitato alla gestione dell'emergenza".

LUTTO NAZIONALE. Il premier ha annunciato che, in concomitanza con i funerali delle vittime del terremoto del centro Italia, sarà proclamato il lutto nazionale. Lo rende noto Palazzo Chigi. Il Cdm, si legge in una nota, "ha manifestato dolore per le vittime del terremoto che il 24 agosto ha sconvolto molte aree dell'Italia centrale nelle Regioni Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria, espresso profonda solidarietà alle famiglie così duramente colpite nei loro affetti e formulato sentito apprezzamento per il lavoro di tutte le realtà impegnate nelle complesse operazioni di soccorso: la Protezione civile nazionale, i Vigili del fuoco, le forze armate, le forze dell'ordine e i Volontari che stanno collaborando". Terremoto, domani lutto nazionale e funerali di Stato.

Loading the player...
Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palazzo Chigi. Conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri

Scuola, Miur autorizza 51mila nuove assunzioni di docenti

Online la lista di maestri e professori a cui è stata assegnata una cattedra

Operazione di salvataggio di 433 migranti al largo della costa libica

Tratta migranti: una vittima su 4 è bambino o adolescente

Sono 63.251 i casi di tratta e sfruttamento, di cui 17.710 riguardano minori, con una larga prevalenza di femmine