Mercoledì 25 Gennaio 2017 - 10:45

Rigopiano, salgono a 27 i morti. Gentiloni: Fatto il possibile

"I soccorritori che sono morti? Sono degli eroi" ha sottolineato il presidente del Consiglio. 4 miliardi per le emergenze

Rigopiano, si continua a scavare sotto la neve

"Questi soccorritori che hanno perso la vita ieri rimarranno nella nostra memoria perché sono cittadini esemplari". In questo modo il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando all'aula del Senato, ha ricordato gli sforzi dei soccorsi per l'emergenza sisma e maltempo in centro Italia. Il premier espresso "riconoscenza per le 11mila persone che si prodigano per salvare vite e ridurre disagi", soprattutto dopo che "due di loro hanno perso la vita tragicamente".

Loading the player...

RIGOPIANO. "Credo debba venire, forte e unanime, inanzitutto un sentimento di cordoglio e di compassione per le vittime di queste difficili e per certi versi drammatiche giornate": per le 27 vittime dell'hotel Rigopiano, dove sono ancora in corso le ricerche di 2 dispersi, per le 6 vittime che erano a bordo dell'elicottero a Campofelice e per le 5 vittime registrate in nelle giornate di maltempo. "A tutti questi nostri concittadini va il commosso cordoglio dell'Aula del Senato", ha aggiunto Gentiloni.

VERITA'.  Sui ritardi nell'intervenire dopo la slavina all'hotel Rigopiano "indagherà la magistratura" e "il Governo non teme la ricerca della verità", la quale però "serve a fare meglio, non avvelenare i pozzi".  Gentiloni ha sottolineato che la priorità deve essere la ricerca proprio della verità, non di "capri espiatori e giustizieri", visto che "la storia è lesta in trasformare i giustizieri in capri espiatori". La risposta all'emergenza in Abruzzo, secondo Gentiloni, è stata "all'altezza di un grande Paese", e "la protezione civile è un patrimonio italiano che dobbiamo rivendicare".
 

IL DECRETO. L'esecutivo sta lavorando ad un decreto sulla gestione delle calamità naturali, il quale verrà licenziato a breve ed è  "molto mirato a prevenire l'accumulo di ritardi, che finora non ci sono stati, ma che possono verificarsi nei prossimi mesi" ha precisato il presidente del Consiglio. Per fronteggiare le nuove emergenze dovute al maltempo e al terremoto in Abruzzo "le risorse ci sono, ci sono 4 miliardi nella legge di bilancio. Di risorse "ce ne saranno altre, come ho anticipato personalmente al presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker", ha aggiunto Gentiloni.

VOCI INCONTROLLATE. Ci sono state "voci incontrollate su rischi esagerati" sulle "40 dighe nell'area interessata dal sisma", perché esse "vengono verificate di prassi, d'intesa con il ministero delle Infrastrutture", "ogni volta che si verifica una scossa superiore a magnitudo 4" ha precisato. E' nelle nostre mani" evitare "che, passata la disgrazia, questa si trasformi in ulteriori ingiustizie" 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, Fico: "Salvare vite in mare sempre". I vescovi: "No al clima di disprezzo e rifiuto"

Il presidente della Camera d'accordo con Toninelli: "Recuperare le persone non è un'azione amministrativa"

Palermo, strage di via D'Amelio in cui perse la vita il giudice Borsellino

Mafia, 26 anni fa la strage in via D'Amelio. Mattarella: "Non smettere di cercare la verità"

Il capo dello Stato: "Borsellino, insieme a Falcone, è diventato il simbolo dell'Italia che non si arrende alla criminalità organizzata"

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"

Migranti, altri morti e scontro Open Arms-Salvini. Mattarella invoca 'accoglienza'

Una imbarcazione è affondata al largo del nord di Cipro e il bilancio è di almeno 19 morti. Un'altra nave con migranti a bordo bloccata di fronte alla Tunisia